FYI.

This story is over 5 years old.

Tea's Tacos

Catcall me maybe

Fingere che le molestie non esistono e sperare che prima o poi gli uomini la smetteranno non serve a un bel niente.
16.9.13

Lo scorso weekend la polizia ha fatto irruzione in casa dei miei vicini—non che la cosa mi sorprenda, considerato che è praticamente il quartier generale di una gang. Per darvi un'idea del rumore che fanno, è da una settimana che ho le Destiny's Child in testa, e non riesco a sbarazzarmene. La notte mi tengono sveglia, assillata dalle preoccupazioni. Ho l'opprimente sospetto che durante le loro "fiestas" la torta non venga spartita equamente. Ho paura che lascino i resti al cagnolino, e che questo non possa digerire. Temo che riordinando non riciclino correttamente i piatti di carta. Ma stavolta il casino non era dovuto a loro, bensì a una lite domestica tra una donna e un uomo armato. I poliziotti sono rimasti lì per ore, e quando se ne sono andati, tra l'evidente sollievo degli abitanti del quartiere [li ho spiati dalla finestra], io non ho potuto fare a meno di sentirmi triste.

Odiare i poliziotti fa figo. Ragazzini ribelli, ultras e trentenni disoccupati, tutti vorrebbero insultare la polizia e scrivere ACAB sui muri, e lo capisco. Spesso i poliziotti infrangono le stesse norme che dovrebbero far rispettare, discriminano su base razziale e hanno quell'aspetto stupido derivato dalla combinazione tra pantaloni lunghi e stivali in piena estate, ma questo vale anche per la maggior parte dei ragazzi, e almeno "'sti porci" cercano di aiutare la gente, no?

Pubblicità

[rumore di grilli]

E dai, quantomeno soffrono in nome della moda!

[tracollo di follower]

Ascoltatemi! Mentre per gli uomini i poliziotti rappresentano una minaccia ai loro diritti di individui, io ho l'impressione che aiutino a tutelare i miei, in quanto donna. Ho discusso un numero infinito di volte con ex che mettevano in dubbio la mia credibilità punk (LOL) dopo avermi sentita affermare di non disdegnare la presenza delle forze dell'ordine. Non hanno idea di cosa significhi non potersi sentire sicuri altrimenti. Insomma, c'è un motivo se certe ragazze hanno un debole per i poliziotti, e non è per le uniformi (anche se aiutano).

[licenziamento dall'internet]

“Le donne hanno paura che dall'altra parte ci sia un serial killer. Gli uomini che ci sia una donna grassa," recita un celebre detto sull'online dating. Scherzando tra amiche c'è chi dice di aver inviato all'uomo da una botta e via messaggi in stile, "grazie di non avermi ucciso." Ed è divertente perché è vero. "La minaccia più grande per una donna sono gli uomini," eppure non possiamo farne a meno per via dell'amore, della necessità biologica di sopravvivenza o chissà che altro.

[cacciata dalla faccia della terra]

Ma perché dedicare tempo e sforzi a questa vecchia storia quando ci sono un sacco di novità interessanti, come il parassita redneck che ha preso possesso della testa di Rihanna? 1) Perché altrimenti scriverei dell'eterna lotta per convincere il mio fidanzato a lavare i piatti, e voglio tenermela buona per Natale (spoiler alert: non li lava), e 2) perché la violenza sulle donne è ovunque (qui, qui, qui e qui, solo per fare qualche esempio), e in particolare nella mia vita!

Pubblicità

[condanna a un'eternità nello spazio, in balia dei selfies]

L'altra sera, per la prima volta da quando vivo a San Francisco, sono uscita sola, e la stessa città che avevo considerato così stravagante si è trasformata nel mio inferno personale (spoiler alert: le troie vanno in paradiso). Dopo mesi di convivenza col mio ragazzo mi ero dimenticata di cosa vuol dire ritrovarti per strada con uomini che ti urlano dietro, ti seguono e ti importunano. Così, mentre stringevo le chiavi di casa e sentivo il cuore battermi nel culo (come ai bei vecchi tempi) ho pensato, "ma perché si comportano ancora così, e quand'è che smetteranno?" Disclaimer: non mi piace fare due pesi e due misure, perciò ammetterò che tra quelli che mi hanno urlato dietro c'era anche una donna, ma solo per dirmi, "la mia casa per la tua borsa!" Pensavo fosse un complimento. Poi mi sono accorta che era una barbona.

C'è chi ha iniziato a considerare l'idea di insegnare ai ragazzi a non comportarsi da imbecilli invece di prendersela con le ragazze quando queste sviluppano corpi femminili, ma non sono certa funzionerà. (Seguivo sempre le lezioni di storia—Mr. Hicks era figo). Dovremmo essere noi ragazze a prendere in mano la situazione comportandoci da pazze. Alla Ragazze interrotte, per intenderci. Fingere che non succeda e sperare che prima o poi gli uomini smetteranno di comportarsi così può servire tanto quanto pensare che il proprio ragazzo capirà da sé quando è il suo turno per il bucato (spoiler alter: non lo fa mai). Vi garantisco che se tutte le donne seguiranno questi suggerimenti, fischi, commenti, palpeggiamenti e molestie varie spariranno per sempre! (Forse)!

Pubblicità

CATCALL ME MAYBE: La guida definitiva per troncare queste cazzate da maschio (non saranno certo loro a smettere)

1) “Ehi, bella!”
Descrizione: Soggetti pigri e poco originali.
Colpevoli: Muratori e avvocati.
Reazione: “Grazie papà! E a proposito, mi hai messa incinta, lo dico io alla mamma o ci pensi tu?"

2) “E fallo un sorriso!”
Descrizione: Sono convinti dell'equazione tra ragazza felice e ragazza bella, almeno finché la tua felicità è tutta per loro.
Colpevoli: Negozianti e insegnanti.
Reazione: Solleva gli angoli della bocca con un dito medio per lato fino a creare una smorfia e rispondi, "Potrei, ma poi tutta la sborra che ho appena ingoiato uscirebbe fuori."

3) “Dove te ne vai?”
Descrizione: Si avvicinano abbastanza da sentire l'odore dei tuoi capelli e ti stanno alle calcagna. Ti decidi ad attraversare la strada, poi però attraversano anche loro, cerchi rifugio in un negozio e quelli aspettano fuori finché non si arrendono—ma solo dopo averti dato della troia. Uomini come questi ucciderebbero, se solo in prigione ci fosse il wi-fi gratuito.
Colpevoli: Programmatori di computer e fotografi.
Reazione: “A fare la cacca!” (Punti extra per chi scoreggia).

4) “Ci beviamo qualcosa?”
Descrizione: La richiesta non avviene in un luogo adeguato, come un locale o un'orgia ispirata ad Adventure Time, ma quando sei troppo stanca per capire o troppo vulnerabile per proteggerti, ad esempio mentre sei carica di buste della spesa o stai tornando a casa dopo un aborto.
Colpevoli: Personal trainer e tassisti.
Reazione: “Mi sono appena scolata un litro di piscio, quindi sono a posto, grazie."

Pubblicità

5) “E fa' vedere quel culo!”
Descrizione: Uomini come questi non hanno mai dovuto lavorare, e continuano a farsi fare il bucato dalla madre.
Colpevoli: Bocconiani ed editor.
Reazione: "E perché? Vuoi vedere le tracce dello sperma di un altro uomo?”

6) “Troia!”
Descrizione: Le uniche ragazze che hanno visto sono nei porno o nei videogame.
Colpevoli: Buttafuori e DJ.
Reazione: Mostragli le tette, scapperanno.

7) Atti di esibizionismo o masturbazione
Descrizione: Una volta, in Croazia, su un treno, un uomo mi si è seduto di fronte nonostante l'intera carrozza fosse vuota. Ho pensato, "Probabilmente la moglie ha avuto un infarto dopo averlo visto nudo, e ora che lei non c'è più si sente solo," così mi sono addormentata, ma al mio risveglio lui era lì col suo pisello raggrinzito tra le mani e gli occhi puntati su di me. E avrei certamente avuto un infarto, se non fosse stato per la mia dieta equilibrata.
Colpevoli: Dentisti in pensione.
Reazione: Scatta una foto (da un'angolazione poco lusinghiera—gli esibizionisti sono vanitosi).

8) Palpeggiamenti
Descrizione: Le toccatine sui trasporti pubblici sono quasi un'abitudine, del tipo, "Oh, qualcuno mi ha accidentalmente infilato un dito nel sedere… di nuovo?" Una volta però un uomo si è avvicinato e mi ha piazzato le mani sulle tette. Sono rimasta immobile fino alla fermata successiva, quando è sceso, e ho deciso che avrei iniziato un corso di boxe. Poi ho capito che se ne fossi capace non farei altro che picchiare i ragazzi, e le nocche gonfie non stanno bene a Hollywood (sto scrivendo un libro che diventerà un film, e io sarò la protagonista perché parla di me).
Colpevoli: La metro cambia tutti.
Reazione: Mandalo all'ospedale o su YouTube.

9) Fischi
Descrizione: Non riescono a parlare con una donna perché potrebbero essere attratti dai cani.
Colpevoli: Spacciatori e PR.
Defense: Scopa con la loro gamba finché non si mettono a piangere (o vieni).

10) Gesti osceni
Descrizione: Non riescono a parlare con una donna perché sono segretamente attratti dalla Playstation.
Colpevoli: Adolescenti.
Reazione: Chiedigli di uscire! Gli adolescenti sono i fidanzati migliori, perché sono abbastanza giovani da poter cambiare.

Segui Tea su Twitter: @TeaHacic

Nel post precedente: Ticket to stardom