FYI.

This story is over 5 years old.

Il pezzo di Mina&Celentano prodotto da Mondo Marcio è identico a un pezzo di Tupac

Non vorremmo mai parlare di plagio, figuriamoci, ma riascoltate "Keep Ya Head Up" e poi ascoltate "Se Mi Ami Davvero".

In qualche anno che lavoro con la musica so quanto sia assurdo inutile e controproducente utilizzare la parola "plagio", infatti per questo articolo la lasceremo da parte. Diciamo che molto spesso i produttori, soprattutto quando stanno a corto di idee, prendono ispirazione più o meno intensiva da cose già scritte da altri. Niente di male, eh, finché lo si fa per un qualche ideale di progresso della musica. L'hip-hop, per esempio, nasce grazie al sampling, e non è sicuramente estraneo a questa cultura prendere pezzi, tagliarli, capovolgerli, sminuzzarli e rimetterli insieme in un altro modo.

Pubblicità

Tutta un'altra storia è quando Mina e Celentano hanno esigenza (economica?) di uscirsene con un nuovo album, che ovviamente appena uscito scala tutte le classifiche e fa parlare di sé anche grazie alle collaborazioni strane in esso presenti. Si sa che a Mina è sempre piaciuto giocare un po' con le novità musicali (molto spesso migliorandole, come successe con i pezzi di Britti e Agnelli), e per questa volta la coppia più troll della vecchia musica italiana ha deciso di farsi produrre un pezzo dal rapper Mondo Marcio. Il pezzo in questione è "Se Mi Ami Davvero" e fa più o meno così:

Fino a qui tutto "bene" (sì, lo so, l'autotune). Poi mi scrive il mio amico Marco, collezionista di vinile e grande intenditore di beat e mi fa notare questa cosa: "ti ricordi 'Keep Ya Head Up' di Tupac?" Mi fa. Vagamente, sì. "Ecco. Ascolta bene il ritornello," mi dice.  "Keep Ya Head Up" è uscita nel 1993 e la sua struttura conteneva campioni di un paio di pezzi, in particolare "O-o-h Child" e "Be Alright" Di Zapp. Ma ascoltiamo bene il ritornello:

Ora riascoltiamo il ritornello di MinaCelentano:

Notate anche voi la somiglianza molto molto molto somigliante? Ora, i casi sono due: o Mondo Marcio, per un assurdo scherzo del destino, ha lo stesso intuito musicale di DJ Daryl nel 1993 oppure, per uno scherzo suo a Mina e Celentano, ha ricalcato una produzione fatta ventitre anni fa. Chi può rispondere? Noi di certo non lo sappiamo. Quello su cui posso mettere la mano sul fuoco è che la musica italiana ogni giorno mi dà un motivo in più per credere che siamo rimasti incastrati in una bolla spaziotemporale che va dagli anni Sessanta al 1994 e non riusciamo a uscirne in nessun modo. Nemmeno quando i giovani producer tentano di far rappare un anziano signore su un beat così innovativo. ¯\_(ツ)_/¯

Segui Virginia su Twitter: @virginia_W_

Segui Noisey su Facebook e Twitter.