FYI.

This story is over 5 years old.

Lady Gaga ce l'ha fatta di nuovo

Dimostrando che a volte non serve fare robe estreme, basta sottolineare di essere la migliore.
23.2.15

È successo. Lady Gaga, che fino a poco tempo fa davamo per spacciata, ci ha stupiti con la performance più shockante di tutta la sua carriera. La donna che si è vestita di bistecchine crude, quella che si è presentata ai Grammys in un uovo gigante, quella che si è fatta vomitare addosso al SXSW è approdata alla notte degli Oscar e ha sorpreso tutti con una performance perfettamente regolare, regolarmente perfetta. Regolare nel senso che non era vestita come una mostra di Damien Hirst, e perfetta nel senso che, cazzo, ha spaccato.

Gaga ha scelto di interpretare un medley da Tutti Insieme Appassionatamente, e la sua voce era più soave di quella di una sirenetta su una spiaggia tropicale. Questo non ci fa certo dimenticare dell'assenza di album decenti da parte sua, ultimamente. Allo stesso modo in cui tutte quelle cagate che fa Miley Cyrus e i suoi continui stravolgimenti d'immagine a volte ci fanno dimenticare che la signorina ha un set di corde vocali della madonna, la tendenza esibizionistica di Gaga ha spesso messo in ombra il suo indubbio talento di performer. Se si tralascia tutto ciò che c'è in superficie, rimane una donna seriamente talentuosa con una voce tecnicamente incredibile. Gaga è la nuova Whitney, alcuni dicono. L'unica speranza è che questa bellamostra di abilità classicheggiante non si traduca in un orrendo musical che ha come protagonista James Franco o in un album di duetti ragtime con l'ologramma di Sinatra.

Altrove nei siparietti musicali dello show, cos'è successo:

Rita Ora ha fatto una merda. Non so spiegare bene cosa succeda qui, perché non è che sia totalmente una merda, ma la registrazione si sente più della sua voce, il che rende tutto il numero una roba più simile a un karaoke che ad una reale performance.

John Legend e Common hanno alzato il tiro con "Glory", che è stato non solo un momento politicamente impegnato, ma anche una manata in faccia al concetto stesso di celebrità.

E poi i Lonely Island con la loro "Everything Is Awesome" ft. Tegan and Sara hanno fatto un po' una via di mezzo tra un musical sull'EDM e la rappresentazione distopica di cosa succederebbe se Times Square si infilasse nel suo stesso culo.