Stuff

Ecco a voi il Michelangelo delle canne

Negli ultimi anni, Greenhand ha realizzato canne a forma di tacos, ananas, personaggi dei Simpson, mitra e molto altro.
Foto per gentile concessione di Tony Greenhand.

Tony Greenhand è di Portland e si guadagna da vivere creando su commissione joint dall'aspetto talmente particolare da sembrare spesso tutto meno che un mucchio d'erba.

Dimenticate le canne a croce: nel corso degli anni Tony ha portato alla luce cannoni a forma di tacos, ananas, personaggi dei Simpson, un pavone con 12 canne al posto delle piume e una replica dello Space Needle. Alcune delle sue creazioni sono arrivate a Snoop Dogg e Rihanna, e del suo lavoro hanno parlato la CNN, Playboy e Vogue.

Pubblicità

Tony detiene anche il record per la canna più grossa—un mostro da un kg e nove con le forme di un'anguria. Secondo High Times, è uno dei migliori al mondo.

Quando ho visto il suo account Instagram, ho immediatamente sentito il bisogno di capire come faceva. L'ho chiamato e sono rimasto esterrefatto di fronte alla sua sagacia imprenditoriale. Ha passato quasi dieci anni a perfezionare l'arte del rollaggio, ma ha cominciato a farlo come mestiere a tempo pieno dopo che il suo lavoro ha avuto un enorme successo su Reddit tre anni fa. Su consiglio di un amico, ha pubblicato le foto di una canna a forma di pipa di Sherlock Holmes su Reddit e "la gente è impazzita. Nel giro di 24 ore quella foto era in qualsiasi angolo di internet. Da quel giorno, è diventato un lavoro a tempo pieno."

I follower gli commissionano canne e blunt personalizzati, richiedendo anche di ricevere per posta drum che contengono solo tabacco, e i prezzi vanno dai 30 dollari per un blunt semplice per cui impiega mezz'ora, a una canna-scultura di Spider-Man che è stata battuta a un'asta di beneficenza per 1.100 dollari.

La canna di Spider Man venduta per 1,100 dollari a un'asta di beneficenza, e destinati ad aiutare una famiglia che lotta con l'epilessia.

Greenhand è sempre stato creativo, anche da bambino, quando dipingeva, giocava con la creta e disegnava grazie ai molti strumenti di sua madre, che era una insegnante di arte. Il padre era proprietario di una fattoria, e adesso coltiva e fa sculture con la marijuana.

Greenhand è molto interessato alla sperimentazione: negli ultimi anni ha provato le foglie di pannocchia, di susine e di banano, la carta naturale, e alcuni pigmenti fatti apposta per essere fumati. Il suo lavoro richiede materiali più resistenti della norma: "I fabbricanti di sigari usano la polvere della pectina delle patate, che è ciò che uso adesso. Sono stato in Repubblica Dominicana e a Porto Rico e ho parlato con dei professionisti nel campo dei sigari perché avevano buone conoscenze."

Uno dei suoi pezzi preferiti, reso possibile da questa tecnica, è un blunt fumante a forma di mitra che spara cannette. Il modello funziona solo a polmoni, ma sta lavorando a una versione dell'AK-47 a aria compressa, capace di sparare proiettili di erba alla velocità della luce.

Quando gli chiedo come gli vengano in mente le sue creazioni, mi spiega: "Ho dei problemi di udito. L'altro giorno uno ha detto qualcosa e io ho sentito, 'Mike Tyson che mangia un avocado' e l'ho realizzato."

Questo articolo è tratto da Creators.