Recensioni

Quali dischi vale la pena ascoltare e quali ci hanno dato il vomito.

|
lug 9 2013, 1:57pm
 

 


JON HOPKINS

 


QUEENS OF THE STONE AGE

     

 

 


JAY-Z

 


DAVID LYNCH





 
RUN THE JEWELS
Run The Jewels
Fool's Gold

C’è un genio roscio che fa il rap meglio. C’è l'amico suo ciccione che da quando si conoscono fa il rap meglio. Gli avanzavano dei pezzi brutti dai rispettivi album dell’anno scorso e, non sapendo che farsene, ci hanno fatto un terzo album e lo hanno messo in free download firmandolo con un nome a caso. Dispiace davvero, ma dopo i due capolavori di cui sopra, non mi potete propinare sta monnezza come clamorosa collaborazione.


KOOPA TROOPA

 


MYKKI BLANCO
Betty Rubble: The Initiation
UNO

Venerdì sono andata a fare il test delle MST. Mi stavo cacando sotto. Metti che ho qualcosa? Poi ho pensato che mal che vada c'è Betty Mykki che mi accoglie nella sua setta di gente con due facce. Fanno canzoni con i suonini della playstation e le frasi sempliciotte latine, quelle dei dollari o dei film con Robin Williams. Che figata. Quasi quasi falsifico i risultati.

MY LITTLE TONY

KANYE WEST
Yeezus
Def Jam

Caciara is the new black.


RENZO STUCAZZOPENDO

 


JAY-Z
Magna Carta Holy Grail
Roc Nation

Il bello del rap odierno è che puoi trovarlo in qualsiasi forma tu lo gradisca. Che sia il trappone cerebroleso di Atlanta, le Asaproccate alla codeina o gli hippy neri della west coast, c'è sicuramente qualcosa che fa per te. Poi c'è Jay Z che—nonostante a 43 anni rimanga un re—cerca di mischiare tutto insieme senza rischiare troppo, con risultati non convincenti, probabilmente perché nel frattempo è troppo impegnato a firmare accordi da un zilione di dollari con la Cazzochetisifrega Company.

HOLY RENZ
 

             
JON HOPKINS
Immunity
Domino Numero di miei ascolti consecutivi di questo disco.
0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233, 377, 610, 987, 1597, 2584, 4181, 6765, 10946, 17711, 28657, 46368, 75025, 121393, 196418, 317811, 514229, 832040, 1346269, 2178309, 3524578, 5702887, 9227465, 14930352, 24157817, 39088169, 63245986, 102334155, 165580141.


TABELLINA BELLINA

 

STELLAR OM SOURCE
Joy One Mile

RVNG

Non che io abbia nulla contro  Fuity Loops, ma usarlo per sta acid/mezza IDM raffazzonata non è il massimo della vita. Anche S.O.S. cade nella trappola del revival ma, se non si fosse fermata ai demo, questo disco avrebbe potuto funzionare. Negli ascensori del futuro, se non altro. Comunque sia, morte agli anni Novanta.

TOPOLINO BAMBINO   BOARDS OF CANADA
Tomorrow's Harvest

Warp

Avete visto quanto marketing virale, quante cose pazze, quanta attesa intorno al nuovo Boards Of Canada? No. Anzi, direi che potevano tranquillamente risparmiarsi di farla così lunga per un album buono ma che proprio non è sto capolavoro. Praticamente pare la seconda parte di Geogaddi, solo con molto meno senso dell’umorismo e un po’ di orgoglio in più, per il fatto che prima dei vari Oneohtrix Point Never da ste parti c’erano passati loro.


BRUTTO MASANO
 
MACE.
The Wealth of Nations
Eclipse Enrico Cesaro è giovane e italiano. Probabilmente è il tuo vicino di casa e non te lo sei mai inculato. Analogico di stomaco, con una passione per la lentezza e gli spazi risonanti di metallo. in un pezzo ha campionato i Raime, mossa un po’ azzardata e discutibile, ma le altre tracce sono molto fighe.

KARIMA AL MARE   µ-ZIQ
Chewed Corners
Planet Mu La volevate la svolta footwork? Be’, attaccatevi al cazzo: Paradinas non sembra affatto intenzionato a montare sul cavallo che lui stesso ha sellato (ma non ferrato... guarda che sottili metafore che tiro fuori). Piuttosto qua si torna alla più classica IDM, con giusto un paio di mani di house in più. Niente sorprese, ma anche niente schifezze. Ci sta.

MARCO DEI DIVERTIMENTI   GOLD PANDA
Half Where You Live In
Ghostly

Perché questo tipo sia bravo a produrre ma così cane a fare live non me lo spiegherò mai, che è come essere un cantante che si esibisce solo in playback. Quando l'ho sentito due anni fa sembrava uno messo sul palco ad ascoltarsi i suoi pezzi e visto che avevo dato dei soldi, mi è stato tremendamente sul cazzo. Ora torna con un secondo disco molto bello, super morbido, pieno di influenze da ogni parte del mondo in cui ha suonato, e perfetto per l'ascolto solo in cuffia…forse.

VEDI, VIDI, WC

  ZOMBY
With Love
4AD Tra tutti gli zombies, questo è il re dei paccari. Non si presenta ai concerti, alle interviste e a livello di spocchia fa a gara con Kanye West. Dalla sua però ha di avere prodotto un disco meraviglioso come “Dedication”, di cui questo With Love è il sosia ipertrofico. Un triplo vinile di pura nostalgia 8-break-bit e drum & bass, con tanti (troppi?) sprazzi che suonano come appunti, post-it dimenticati sul mixer e autocitazioni. Non rivoluzionario, ma lussurioso nel suo essere enciclopedia dell’elettronica.

MAGICO EMY   
JAMES HOLDEN
The Inheritors

Border Community James Holden (ved. foto) è chiaramente il cantante dei Baustelle che ogni tanto si leva la barba e dedica le canzoni a questa ipotetica Renata senza nemmeno doversi prendere la briga di scrivere un testo. Finalmente un'attività che riesce a rilassarlo e a fargli perdere quel costante angoscioso senso di inadeguatezza spaziotemporale che lo contraddistingue. Avanti così Fra, son contenta per te.

IL PRESIDE DEL LICEO DI MARTINAFRANCA (TA)               MARNERO
Il Sopravvissuto
Coproduzione Ho passato 15 anni della mia vita cercando di capire cosa intendessero i giornalisti musicali con la parola “punk”, poi sono salito su una zattera e vaffanculo. Non sono più il ghepardo di una volta, ma credo di aver capito.

FRANCO FOGGIA   QUEENS OF THE STONE AGE
...Like Clockwork
Matador Una volta Josh Homme passava per il più influente musicista rock in circolazione, che inteoria lo ascoltavi e ti dava le dritte su dove stava andando la musica. Cinque anni prima Josh Homme realizzava ancora dischi decenti. Cinque anni prima ancora li realizzava a nome Kyuss. Ora qualcuno si fregia di dire che l’ultimo disco è—forse—il migliore del dopo Songs For The Deaf. Io—forse—con i soldi che mi costerebbe compro un badile e mi seppellisco da solo.

GAETANO GAGGIA   NERORGASMO
Passione Nera '85-'93
FOAD Caro postino che abbandoni i pacchi sotto al sole di luglio, sai cosa mi hai semi-fuso? La discografia dei Nerorgasmo, doppio lp con libercolo di fotografie ed illustrazioni di Luca Abort! In pratica la ristampa dell’anno, di uno dei migliori gruppi mai apparsi su questa aspra terra. O forse, poco zelante portalettere, credi che il punk torinese sia solo Negazione e quindi me l’hai sciolto per sfregio? Ebbene, da oggi penserò a te ogni volta che la puntina salterà durante “Io sono la tua fine”. Sangue e merda.

EMIVOM FINITO   FINE BEFORE YOU CAME
Come Fare A Non Tornare
La Tempesta/Legno "Cosa facciamo quest'estate?" "Boh, Formentera?" "Sono un po' stretto." "Dieci date?" "Quattro pezzi?" "Ce l'ho, Come fare a non tornare." "Io ci sto, prenoto." Soluzioni durature in tempi incerti.

ABIRSA NONGLIVA BLACK SABBATH
13
Vertigo Pare brutto se mi lamento della gente che si lamenta, però oh, fatevi un esame di coscienza, se non vi va bene che i Black Sabbath facciano i Black Sabbath, riproponendo pure gli stessi tamburelli di Planet Caravan, quelli coi problemi siete voi, non Ozzy e Iommi, che gli è rimasta una settimana di vita.

A PRA FOCO
 

PEST
The Crowning Horror
Agonia

La gag del gruppo black metal che riscopre le origini del genere e tira fuori dischi tipo Celtic Frost è vecchia quanto le canottiere di lana di mio nonno, però i Pest—quelli svedesi, e non quelli tedeschi, né quelli finlandesi—l’hanno saputa fare con classe. Per di più cacando la copertina più bella di tutto il metal.

MARISTEL POLACCO   AGARTTHA
A Water Whitch Does Not Wet Hands

King Of The Monsters Francesca Marongiu certe volte canta troppo uguale a Jarboe, però  fa quel tipo di blues dell’oltrevita che a tutti i sottocloni post-Sunn O))) non è mai riuscito manco per sbaglio. Mi piace molto perché gli strumenti sembrano trovarsi tutti in posti completamente diversi e lontani, incontrandosi per caso in un punto che se ti sposti di mezzo metro non senti più un cazzo. Me lo sono ascoltato leggendo Hellblazer.

BRADIPO ASCOLANO    

 

         

HANSON
Anthem
3CG

Ritiratisi dalle scene qualche anno fa a causa di denunce a loro carico, dato che hanno causato il 75 percento delle devianze sessuali della mia generazione, gli Hanson ritornano in gran spolvero. Nonostante ciò uno di loro mantiene il look bambina e un altro sembra una lesbica vecchia. Sono ancora confusa. 

LA DIGOS  
THESE NEW PURITANS
Field Of Reeds
Domino La maggior parte delle recensioni di questo album che ho letto sembrano una lista di altri artisti, con annessa gara tra i critici indienternet a chi trova il riferimento più raffinato, più adulto, più azzeccato. Non me ne fotte un cazzo se ci sentite Wyatt o Sylvain o qualsiasi altra cagata da quarantenni con cui ve la menate, di sicuro c’è solo che oltre tutte le orchestrazioni e il peso dell’ambizione queste sono canzoni splendide.

KUSSE KURT  
EDITORS

The weight of your love

Pias Pare che una sensitiva si sia messa in contatto con lo spirito di Ian Curtis, il quale ha riferito qualcosa del tipo “zii, smettetela di frignare perché sono morto nel 1980. Non lo avessi fatto allora, mi sarei impiccato dopo aver letto che paragonavano la mia musica a sta merda.”

IGGY PUPPA  


AUSTRA
Olympia
Domino

Come tutte le cose che vengono dal Canada, guarda qui com'è riuscito bene.

Ecco, una bella dichiarazione aziendalista che mi permette anche per quest'anno di essere in linea con le politiche corporative di VICE.

VIRGINIA LEWINSKY

VÅR
No One Dances Quite Like My Brothers
Sacred Bones Eccone altri che sembrano ibernati nell’81 e scongelati oggi. Sarebbe stato un bel nuovo disco degli OMD ma purtroppo si tratta di un semi-debutto. E allora le cose sono due: o li assecondiamo come si fa coi mitomani o gli tiriamo una secchiata d’acqua al grido de “SVEJA”. A voi la scelta, la mia immagino l’abbiate già intuita.

CARAMELLO IMPORTANTE  
KELLY ROWLAND
Talk A Good Game
Republic / Universal In una recente intervista, Kelly Rowland ha dichiarato di non condividere affatto la tendenza all'iperproduttività infantile della sua ex collega e di avere per questo perfezionato la propria tecnica anticoncezionale. Il tutto molto ben spiegato nel brano "Kisses Down Low" in cui afferma "I like my kisses down low."

IL GATTO MOLTO SCOCCIATO DI YOUTUBE  
oOoOO

Without Your Love

Nighjt Feelings Succede che praticamente ti inventi uno stile e nel giro di tre anni il mondo intero inizia a suonare esattamente in quel modo, dimostrando perlopiù di avere tutti pochissima inventiva e un sacco di profondissima malinconia. Nel frattempo tu non sei ancora riuscito a cagare fuori un album lungo, facendocela solo quando lo stile di cui sopra ha saturato la sacca maronaica a chiunque. Però dai, c’è addirittura un pezzo in cui la voce non è pitchata.

FENDER SEX OFFENDER   TROUBLE VS. GLUE

Die Trauerweide

No=Fi Quando questo genere di pop giocattoloso e storto andava di moda, odiavo i Trouble Vs. Glue e mi chiedevo perché Toni Cutrone, che generalmente fa musica buona, perdesse parte del suo tempo con sto progetto a fare finta di essere gay. Sarà che negli anni è uscita roba sempre peggio, ma non li trovo più così terribili. Li promuovo per protestare contro il mondo che mi ha fatto venire nostalgia persino dei Dada Swing (urgh...).

CIAO TONNO
           


FUCK BUTTONS 

Slow Focus

ATP Suoni così cafoni non se ne sentivano da quando ha chiuso la Wax Trax. Un po’ somigliano anche a quelli che dieci anni fa si trovavano nei progetti “elettronici” messi su a decine da metallari con molto tempo libero e fruity loops, la cui competenza in fatto di suoni sintetici si limitava alla sigla del Tg2. Eppure sono riusciti a convincermi di avere davvero messo su una colonna sonora definitiva per l’epica dei giorni peggiori. Due colpi di cassa e crolla tutto.

CON TUTTI I FILISTEI  
PHARMAKON

Abandon

Sacred Bones Vieni piccina, avvicinati. No, non aver paura. Non ti tocco. Guardo soltanto... no, anzi: ascolto. Mi piace quel rumore che fai. Quel suono è l'anima tua cacata fuori di spalle. Ora sei più leggera, signorina: ogni urlo, ogni singolo, crudele, latrato espelle scampoli di dramma umano e inestetismi emotivi. Esatto. Così, da brava, non ti fermare, spingi su quel rumore, cortocircuita feedback, metallo, ossa!

ANATHEMA PULSIFER  
SHAPEDNOISE

Until Human Voices Wake Us

Opal Tapes Qua di techno ci è rimasta solo la fissa per la scansione binaria e per l’insistenza, come insistere sempre a tormentare la stessa piaga per anni. Per il resto si tratta di eruzioni industriali tipo l’inferno. Più vado avanti ad ascoltarlo più mi sembra una descrizione convincente delle funzioni vitali primarie di una bestia tipo Alien, La Cosa o i parassitii di Shivers. Si riproduce in fretta, infettando tutto, trasformando tutto in forme non-vitali.

GIOVANNI FALEGNAME
SIGUR ROS

Kveikur

EMI - Posso recensire i Boards of Canada?
- No, recensisci i Sigur Ros.
- Ma mi fanno schifo i Sigur Ros e non voglio più essere un veicolo di odio di questa rivista che rigurgita solo malevolenza e disprezzo verso chi comunque si impegna e addirittura si inventa una lingua per impegnarsi meglio.
- Non me ne frega un cazzo.
- Ok.

£ZRA £  

DAVID LYNCH

The Big Dream

Sacred Bones A parte il pezzo cantato da Lykke Li che sarebbe proprio bello senza la sua merdaccia di voce, per il resto siamo praticamente dove eravamo rimasti con l’altro album. Niente di grave, che tanto siamo solo al secondo, però tra un po’ occorrerà chiedersi se preferiamo la prospettiva di un nuovo film, che poi magari fa cagare o quella di una serie di album uno più identico dell’altro finché Davidino non crepa.

ARIETE EROTICO  


WILLIAM BASINSKI
Nocturnes

2062

Qualora fossi il tipo di persona la quale se ne sta rinchiusa in una stanza 2x2, d'estate, buio, muffa e umidità sulle pareti, con una scorta apocalittica di lacrime da spendere, una serie inenarrabile di eventi tremendi e devastanti e sinceramente depressivi sul groppone, ecco, nel caso in cui queste condizioni si avverassero e avessi a disposizione solo la voglia d'ascoltare musica, non fare mai, ripeto: non fare mai l'errore di sentire questo disco. Fa a pezzi l'idea stessa di hauntologia, spingendoti tra le braccia dei fantasmi tuoi, e non altrui, senza ritorno. 

GRIMEY FANDANGO

  LUSTMORD

The Word As Power

Blackest Ever Black Cantiamo tutti insieme un bel "Kyrie Eleison" per Lustmord che fa l’amichetto con Sasha Grey e allora capisci perché ha prodotto un disco così. Muezzin molesti+droni/new age+goticume sparso manco fossimo vent’anni fa. Intanto gli emo si sono estinti e i gotici quasi. Mi aspettavo i drones 'quellibelli' e invece partono robe che farebbero brutta figura come colonna sonora di Xena La Principessa Guerriera. Ecco. Canto gregoriano vade retro. 

UNITÀ LESBO IRAQ    
Altro da VICE
Vice Channels