scienza

La scienza ha finalmente stabilito come si balla in modo sexy

Una grande scoperta per il vostro venerdì.

di Brian Moylan
10 febbraio 2017, 6:00am

Foto di Julian Master.

Un gruppo di psicologi britannici ha da poco trovato risposta a un quesito che assillava da tempo immemore la comunità scientifica umana globale: quali sono le movenze che qualificano un modo accettabile e desiderabile di ballare? Come prevedibile, questa risposta non è: il twerking.

Lo studio, pubblicato il 9 febbraio 2017 su Scientific Reports, ha richiesto dapprima che 39 studentesse universitarie venissero filmate mentre ballavano su una canzone di Robbie Williams—un fenomeno che nella vita reale non si verifica da svariati decenni. I ricercatori hanno tracciato i movimenti del campione in motion capture, e successivamente mappato i dati ottenuti attraverso avatar digitali simili a quelli di un videogioco rudimentale. In un secondo momento, un gruppo composto da uomini e donne è stato invitato a valutare le varie movenze per determinare quali fossero le più sensuali.

Dall'indagine è emerso che le movenze giudicate come ideali dal campione femminile prevedevano un ampio movimento di fianchi e un movimento asimmetrico delle gambe. L'asimmetria dovrebbe riproporsi anche nell'andamento delle braccia—anche se mi rendo perfettamente conto che descriverlo a parole rende il tutto molto meno sexy, perciò suggerisco la visione del video qui sopra (che mostra le movenze ritenute migliori, mentre quello qui sotto mostra le meno sexy).

Il gruppo di ricercatori, che in passato aveva condotto uno studio simile sulle movenze maschili, voleva capire perché balliamo e che funzione eserciti la danza da un punto di vista evoluzionistico. A differenza di tutte quelle attività che permettono di vivere più a lungo o accumulare forze attravero il cibo, la danza assolve a un compito fondamentale come l'individuazione di un partner. Secondo gli studiosi, il movimento di fianchi che qualificherebbe una brava ballerina potrebbe rappresentare un segnale connaturato di fertilità.

"Di conseguenza, l'idea che le movenze di una danza possano veicolare informazioni sulle qualità riproduttive del soggetto danzante appare legittima," ha dichiarato Nick Neave, uno degli autori dello studio. L'indagine sul campione maschile aveva dimostrato che il successo maggiore era associato a un movimento accentuato della parte superiore del corpo, in particolare del collo e del torso. Anche in questo caso, il tutto starebbe a indicare maggiore prestanza e di consguenza le proprie attrattive in quanto partner,

Ma l'idea che saper ballare significhi maggiori possibilità di portarsi a letto qualcuno non è nuova. Secondo una citazione attribuita a George Bernard Shaw, la danza è "l'espressione verticale di un desiderio orizzontale legalizzato dalla musica."