FYI.

This story is over 5 years old.

Il troll italiano che ha cancellato la sua azienda con una linea di codice

Quando chiedi a un terminale di cancellare tutto e ignorare ogni avviso, il terminale esegue senza fare domande.
15.4.16

Aggiornamento 16:25: In un'intervista rilasciata a Repubblica, Marco illustra un'altra versione dei fatti, "Il comando che ho indicato nel l'articolo è innocuo ma sembra che quasi nessuno lo abbia notato—Con le imprecisioni che ci sono nei commenti online ci scrivo un libro," spiega a la Repubblica. A quanto pare l'atto di trolling non è altro che una forma di marketing per la startup di Marco, "dove offriamo servizi di gestione server in outsourcing." L'articolo è stato integrato con le nuove informazioni.

Pubblicità

Chi l'ha detto che il web non è più avventuroso come ai tempi dei suoi pionieri? C'è ancora grande spazio per le emozioni forti: cosa ne dite del brivido della conquista fornito dal possedere per un minuto il dominio di Google? Oppure della passione cocente trasmessa da un programmatore che per vendicarsi di uno sgarbo legale ha quasi rotto Internet? Per una volta, in questo ambito in cui i saliscendi emotivi la fanno da padrone, è stato un italiano a farsi notare.

Il 10 aprile scorso, il genovese Marco Marsala, titolare di un'azienda di web hosting, ha chiesto aiuto sul forum per addetti ai lavori Server Fault (ora offline, ecco la cache), a quanto pare, la notte precedente aveva cancellato tutta la sua azienda, i suoi server e i siti web degli oltre 1500 clienti ospitati sopra ai suoi server, il tutto per aver inserito la stringa di caratteri «rm -rf» nei suoi sistemi.

Ma cosa significano quella serie di caratteri? Il comando "rm" comunica al computer che deve rimuovere qualcosa, la "r" specifica che deve cancellare tutto, mentre la "f" significa "force" e forza il computer a eseguire il comando ignorando qualsiasi blocco automatico e gli avvisi. Ciononostante, la versione riportata su Server Fault non sembra corretta, infatti, come spiegato da Repubblica, dal 2006 il sistema Unix ha aggiunto un ulteriore livello di sicurezza per questo tipo di comando, che può essere bypassato solamente includendo anche la stringa '-no preserve.' Inoltre, i problemi che Marco ha illustrato nel thread su Server Fault sembrano troppo disastrosi per essere veri: una sequela talmente perfette da risultare, nei fatti, poco credibile.

Come se non bastasse, Marsala avrebbe eliminato anche i backup offline dei dati, e la sua domanda posta sul forum: "posso recuperarli?", attirando l'attenzione di moltissime persone, ha trasformato questo disastro in un caso mediatico che sta facendo il giro del mondo. Tra le risposte possiamo leggere "Non ti serve un consiglio tecnico, hai bisogno di chiamare un avvocato," fino al lapidario "Non è colpa della sfortuna ma di una progettazione pessima unita a una completa trascuratezza."

Al Corriere, poco fa, ha dichiarato, "Con quel post stavo raccontando una storia che è successa davvero ma non a noi, a un'altra persona," spiega, "Ho postato il commento per puro divertimento, per vedere cosa mi avrebbero risposto gli altri utenti."

Qualunque sia la verità, Marco, non devi giustificarti, so come ti senti: non c'è nulla di più terribile di quando ci si trova in difficoltà con la tecnologia, si chiedono consigli a dei nerd e questi, invece di aiutarti, non fanno altro che infierire iniziando a bullizzarti pubblicamente.