FYI.

This story is over 5 years old.

Cultura

Interviste a persone che hanno appena fumato DMT

Quale sostanza allucinogena presente in molte piante, la dimetiltriptamina è nota per le sue visioni istantanee e intense. L'abbiamo fatta provare a un po' di persone.
22.3.12

In quanto sostanza psichedelica presente in natura che è contemporaneamente spirituale e più divertente delle poltrone galleggianti, la DMT è nota per le sue visioni istantanee e intense. Un paio di secondi dopo averne inalato i vapori intensi e pungenti, chi la assume è catapultato in una dimensione estremamente lontana da quello che l'Occidente considera la "realtà". Mentre prosegue il dibattito su dove si trovi questa dimensione (o se esista, o quantomeno se esista un qualcosa di altro), quello che è certo è che la DMT ha effetti davvero particolari, fatti di fantasie esotiche, colori, sensazioni tattili, emozioni e altre cose per cui ancora non c'è un termine esatto. Poco tempo fa ne ho comprata un po’, l’ho condivisa con i miei amici e ho parlato con loro dei viaggi che avevano fatto proprio mentre si apprestavano a tornare sul pianeta Terra.

Jodie

Ho sentito Dio, ho avvertito come è fatto. È più piccolo di qualsiasi altra cosa, ma non è fatto di niente—è al tempo stesso ciò che sta intorno e dentro a quello che esiste, e si muove in un modo non concepibile fisicamente.

È stato come viaggiare nel tempo, ma non nel presente o nel futuro. Era solo un tempo parallelo al nostro. Subito ho visto che la Terra vibra. Era come un respiro costante, che noi non possiamo vedere. Non puoi vederlo dalle foto. È il limite di tutto. Poi un gran caldo. Era un’onda, come elettrica. Era nera e poi rossa e poi bianca, e si piegava e arcuava come a seguire un’orbita.

I vostri corpi cantavano—qualsiasi movimento sembrava una canzone. Componevate una sinfonia e ogni cosa seguiva un ritmo, mi sentivo così felice. Vedevo anche un sacco di cose divertenti, come pagliacci e via dicendo. Fantasie geometriche. Mi sembrava che ridessero di me. E poi c’erano questi piccoli cosini elfici. Non potevo vederli, ma volevano che sapessi che erano lì. Mi sentivo molto felice, tipo, “Sì, è questo il mio posto.”

Oren

È stata una delle esperienze più intense che abbia mai avuto. L’intera stanza ballava. Alla mia sinistra vedevo solo cose fantastiche. Era un trip davvero serio. Sei al di là di ogni coscienza—ma sei coscienza—e non vuoi rimanere legato alla realtà fisica. Ho attraversato così tanti sogni e così tanti scenari. Era simile a un sogno. Ero sveglio, ma non potevo smettere di sognare.

Taylor

La botta arriva davvero in fretta. Dopo il secondo tiro c’erano molle ovunque, molle colorate. Non mi attaccavano, ma si avvicinavano alla mia faccia. E anche tutti i colori che c’erano nella stanza, o che io immaginavo ci fossero… anche quelli venivano verso di me. È stato bellissimo.

Fisicamente, mi sentivo davvero pesante. Non sarei riuscita a sollevare il contenitore, né a tenere in mano l'accendino. Il tempo ha rallentato. Mi è sembrato che fossero passati 15 minuti, ma forse in realtà erano solo 30 secondi. I colori erano bellissimi—tanto verde, un sacco di colori fluorescenti. A un certo punto mi sentivo come se mi stessi guardando attraverso una parete. Il suono della macchina fotografica era davvero uno sballo.

Adam

All’inizio era tutto un caleidoscopio. Poi c’erano piramidi, seguite da simboli che si mescolavano insieme, si fondevano. Mi sentivo in un grembo infinito. Avvolto da amore e calore e tette e miele. Era come se il sole splendesse proprio qui accanto a me. Non era troppo caldo, solo un raggio piacevolmente tiepido.

Sarah

Sembrava di stare in un quadro. I suoi capelli si muovevano—erano come spaghetti. Ogni angolo era triplicato. Ogni cosa aveva angoli. Guardarsi intorno era come colorare riempiendo gli spazi. A un certo punto è diventato davvero strano. Mi sentivo come se la stanza si stesse rimpicciolendo e tutto si facesse minuscolo, e quello spazio bianco mi mandava fuori di testa. Mi dicevo: “Oh, wow, c’è così tanto bianco qui!”

Victor

A livello visivo era un po’ come essere in acido o in fungo. Mi sentivo tutto formicolare e avevo una gran botta fisica, cose così. Quando mi sono disteso a sentire Iggy Pop, tu mi stavi facendo una foto ed ero ancora semi-cosciente. Non penso di avere perso il controllo al punto da pensare che non fosse assurdo o divertente. Poi mi sono riseduto, e in quel momento è diventato davvero intenso, simile ai picchi degli acidi.

La cosa più strana è la velocità a cui scende. A volte gli acidi ti lasciano fatto anche per un giorno, e quello dopo ti senti strambo tutto il tempo. Invece con la DMT torni normale praticamente subito. Mi sento ancora un po’ strano perché mi ricordo quando ero fatto. E probabilmente ci ripenserò ancora un paio di volte, oggi. È come un acido, ma molto meno lungo ed energico.

Lex

È difficile spiegarlo. Riuscivo a vedere i contorni delle cose, ma erano mossi e avevano un aspetto assurdo. Le tende sembravano centrini. Mi sentivo in un posto strano, avvertivo che tutto lì aveva un proprio movimento, e poi c'era un altro posto in cui tutto ciò che sentivo e guardavo e pensavo si fondeva. Era la droga, credo. È strano anche il modo in cui l'effetto svanisce. Si fa sempre meno intenso, finché non sei più fatto. Ma le immagini sono molto forti. Come se tutto quello che mi circondava fosse stupendo.

Joshua

Arrivata la botta ho iniziato a vedere la stanza respirare, mi sentivo debole. Era una sensazione simile a quella che mi immagino si provi nell'utero. Tutto intorno era sicuro e caldo, molto fluido. Proprio come uno si immagina il sole. A un certo punto ho anche pianto. Ricordo di aver pensato che ci fosse un messaggio per me.

http://mexico3000.tumblr.com/

Leggete anche: Interviste a persone che hanno appena fatto sesso