FYI.

This story is over 5 years old.

La guida di VICE ai Balcani

il turbofolk è una techno ultra-pacchiana con melodie che ricordano vagamente la musica folk dei Balcani, nonché la colonna sonora ufficiale di alcuni dei crimini di guerra più efferati dopo l'Olocausto
17.1.12

Il turbofolk è una techno ultra-pacchiana con melodie che ricordano vagamente la musica folk dei Balcani. Niente di strano rispetto alla musica popolare di molti altri Paesi europei, quindi, se non fosse per i finanziamenti della mafia serba e croata (a volte anche del Montenegro) e il suo ruolo di colonna sonora per alcuni dei crimini di guerra più efferati dopo l'Olocausto. È una scena un po' allucinante, insomma. La Madonna del turbofolk, Ceca Ražnatović, si trova al momento agli arresti domiciliari per detenzione e occultamento di una partita d'armi d'assalto nella sua cantina. Così ci siamo intrattenuti con la sua protetta, Goga Sekulic, una gigantessa super-lampadata conosciuta soprattutto per le sue hit "Gaćice" [Mutandine] e "Seksi Businessman" [Sexy Businessman] e abbiamo partecipato a un martedì notte di turboclubbing a Belgrado.

Volete saperne di più sul Turbofolk? Leggete: Musica imbecille