Pubblicità
Music by VICE

Cosa ascoltano davvero gli studenti dello IED

Siamo andati a chiedere ai creativi d'Italia che musica ascoltano, e come punto di riferimento non potevamo che prendere lo IED.

di Sonia Garcia
02 aprile 2015, 9:00am


Immagine via, foto di Stefano Santangelo.

La reale condizione di interesse e passione per la musica da parte degli italiani è qualcosa che, benché ne parliamo un sacco, non conosciamo davvero. Sappiamo bene quanto ci si sente spaesati alla domanda "Che musica ascolti?", ma abbiamo comunque deciso di andare per le strade a incontrare il Paese Reale, e nell'eterna lotta tra vecchie e nuove generazioni abbiamo scelto di dare voce alle seconde, facendoci dei bei giri nelle università italiane.

Forse anche voi come me avete avuto difficoltà a convivere con il termine "creatività" e ad accettarlo, ma la verità è che non c'è proprio niente di male a essere creativi. Milano, come è inutile sottolineare, ne è piena e quale entità se non lo IED è in grado di rappresentare al meglio questa biodiversità?

Chissà però qual è la vera musica che queste persone si ascoltano, mentre creano. Ieri sono andata allo IED di Via Sciesa, a Milano, per sondare i gusti musicali medi, e capire se anche tra i creativi è pieno di gente di classe come alla Bocconi. C'è da dire che in molti mi hanno fermato per chiedermi proprio di quell'articolo, e poi che ci sono lezioni in cui vengono proiettati video dei Beatles ("Twist and Shout"), quindi ecco, che nessuno si azzardi a dire che non c'è classe in tutto questo.



Laura, studentessa Interaction Design

Noisey: Che musica ascolti?
Mah, non ho degli stili preferiti. Un po' di tutto, hip hop, commerciale, la techno non mi piace tanto perché è troppo rumorosa.

E cosa preferisci?
Non lo so, anche stili tranquilli... Aiutatemi

Hard rock, neomelodica napoletana?
Ahah, che schifo! Quelli mi fanno cagare.

Vabè, ma dicci due nomi.
I Coldplay sono carini, sì li ascolto. E poi sai cosa mi piacciono? I Maroon 5. Basta, niente di che.



Yaron e Chris, studenti erasmus in Design del prodotto.

Cosa ascoltate?
Yaron: Ascolto dal rock, tipo Black Keys, all'elettronica, minimal, dubstep, classica, old rock. Beatles, Led Zeppelin, non so.
Chris: Rock. Iron Maiden, Metallica, queste cose. Di roba nuova invece mi piace Hozier, "Take me to church" è bellissima. La conosci?

Credo di no. Che genere è?
Yaron: È la canzone più passata dalle radio.

[ndr. Tornata a casa l'ho ascoltata e in effetti la conosco]



Giacomo e Beatrice, studenti di Sound Design.

Che musica ti piace?
Giacomo: Devo farti dei nomi? Dai Red Hot Chili Peppers degli Ottanta, poi anche gli anni Settanta e Sessanta, il rock progressive e tutta la scena elettronica di adesso.

Cioè?
Giacomo: Eh, Gentle Giant, Jethro Tull, King Crimson. Di elettronica di oggi invece l'hip hop, la trap, disco. Uno che ascolto molto è Kaytranada.
Beatrice: Anche io sono sugli anni Sessanta-Settanta, tipo Jimi Hendrix, Janis Joplin, Creedance Clearwater, Grateful Dead, Allman Brothers e qualcosa d'hip hop un po' più vecchio, tipo A Tribe Called Quest.

Bello old school.
Giacomo: Per forza.



Matteo, studente di Design del Prodotto.

In genere cosa ascolti?
Eh, techno, tech-house, minimal.

Qualche nome?
Tanti. Villalobos, Marco Carola.

Sei andato a farti qualche serata ultimamente?
Sono andato a Loco Dice e a Elisa Bee. Non so se lei sia italiana però...

Sì lo è.
Ah ok. Comunque basta, non vado tanto alle serate. Sono di Como, più che altro vado a sentire i miei amici di lì che fanno sempre elettronica.

Oltre all'elettronica cosa ascolti?
Non molto. Ogni tanto rock, tipo U2, roba che ascoltavo da piccolo, o meglio, che mi hanno fatto ascoltare i miei da piccolo. E che quindi ora mi piacciono.

Ti facciamo una foto ora.
Devo alzarmi?

No no.



Federico, studente di Video Design.

Che generi ti piacciono?
Ambient perlopiù e musica classica in generale.

Tipo?
Satie, Scriabin, poi roba più ambient, noise da camera contemporaneo. Ultimamente mi piace Daniel Lopatin, Vladislav Delay, e altri.

C'eri sabato a vedere Powell alla Buka?
No. Ma è ancora aperta quindi la Buka?

No, ce n'è una nuova ora. Andavi alla vecchia?
Sì.

Chi ci hai visto?
Ho visto Samuel Kerridge e Kangding Ray.



Riccardo, studente di design del prodotto.

Cosa ti piace ascoltare?
Ascolto un po' di tutto, principalmente techno.

Wow, tipo?
Kalkbrenner, Traumer, tanti nomi, ora non mi vengono in mente.

Ok. Oltre alla techno ascolti altro?
Sì, troppi generi. Rock, rap, rock psichedelico, pop, progressive, Jimi Hendrix, i Queen, AC/DC.

E di rap?
M.O.P, Eminem, qualcosa di italiano, Club Dogo, Mobb Deep.



Bernadette e Benedetta, studentesse di fotografia.

Cosa stavate ascoltando?
Benedetta: I Mumford and Sons.
Bernadette: È lei l'esperta.

Ti piacciono, Bernadette?
Bernadette: Sì, non li avevo mai sentiti prima.

Che altro vi piace?
Benedetta: Principalmente ascolto musica alternativa, indie. Tipo Bon Iver, Angus and Julia, tutto quel genere lì.
Bernadette: Io ascolto un po' quello che c'è da ascoltare, non è che mi interessi particolarmente a delle cose precise. Se c'è una canzone che mi piace bene, sennò amen.

Quindi ascolti la roba che va in radio?
Bernadette: Sì, esatto, roba del genere.

E qualcosa che ti è piaciuto ultimamente?
Bernadette: Adoro tantissimo gli Aerosmith, mi piacciono un sacco. Ultimamente non ho fisse particolari. Ah, sto ascoltando un sacco i Nirvana.



Eleonora, studentessa di fotografia.

Cosa ascolti di solito?
Aiuto, che ansia questo tipo di domande... Diciamo new wave, post punk ed elettronica. Può andare?

Certo. Chi nello specifico?
Non mi vengono in mente i nomi in questo momento.

Boh, i Bauhaus?
Sì! New Order, Siouxsie and The Banshees, Talking Heads... poi anche roba più attuale, elettronica, tipo Apparat.



Bruno, studente di design del prodotto

Che stavi ascoltavi adesso?
In media non ho un genere specifico, diciamo che preferisco dubstep, metal, a volte classica, un po' tutti i genere. Principalmente dubstep, in particolar modo il melodic dubstep.

Che artisti?
Ho iniziato con Skrillex e adesso sono passato ad artisti minori un po' più specifici, tipo Equinox, Varien, Arkasia.

Grazie! Aspetta che ti facciamo una foto. No, non serve che ti alzi.
Vuoi che metta anche le cuffie?

Ok.



Federica e Sara, studentesse di design degli interni.

Generi preferiti?
Federica: House, rap, musica commerciale che si sente in radio. Musica d'oggi, non tipo la classica.

No? Qualche esempio?
Sara: Deep house, non lo so, tutto un genere un po' più da discoteca.

Ah, quindi andate tanto a ballare.
Sara: Sì, nel weekend sì.
Federica: Nei club qui a Milano. Cavalli, Old Fashion, dove fanno musica commerciale stile Tomorrowland. Non è tanto ricercata, è proprio da radio. Non è come ai Magazzini Generali, che sono un po' più ricercati.

Capito.
Sara: Musica cantabile e ballabile.



Massimo, studente design degli interni.

Che musica ti piace?
Ascolto di tutto e di più. Dalla classica, al rap tamarro, ma comunque con un background (pronunciato in inglese). Dalla musica anni Trenta e Quaranta, fino alla musica di adesso.

Cosa ascolti che è degli anni Trenta e Quaranta?
Cole Porter, musica col pianoforte.

Swing?
Sì quel genere lì. Roba che trovo dalle colonne sonore dei film e poi approfondisco per conto mio. Invece non mi piace tanto il metal e queste robe pesanti.

Hai detto prima che ascolti il rap tamarro.
Sì ma non Fedez o queste robe qui, dipende. Ascolto qualcosina di un po' di tutto, ad esempio Fabri Fibra ma quei tre-quattro pezzi meno commerciali. In realtà ascolto anche tanta musica americana tipo Bobby Womack, Gregory Porter, o italiana, con Dalla, De Gregori, Jovanotti, soprattutto la sua discografia vecchia, quella in vecchio stile. "Serenata Rap" ad esempio.



Gabriele, studente di sound design.

So che sei di fretta, ma faremo velocissimo. Cosa ascolti in genere?
Di tutto, dalla disco alla new wave. Non saprei farti nomi, ti do delle etichette di riferimento.

Ok.
Minimal Wave. Poi tantissima house e techno, roba anni Novanta. Aspetta ma finisco su VICE?

Sì.
Figata! No comunque dicevo, mi piace tutta la scuola di Theo Parrish e Detroit, ecco. Sono abbastanza vario.



Andrea, studente di grafica.

Cosa stai ascoltando adesso?
Un mio amico spagnolo, Joan Gomila, è di Maiorca, fa musica e viaggia per il mondo. Fa tipo funky spagnolo, è una musica molto strana. Particolare, più che strana. Per il resto ascolto rap di tutti i generi, meno italiano che internazionale e boh, cose classiche come i Clash o Bob Dylan.

Rapper che segui? Puoi anche controllare la libreria di iTunes.
Black Poet, Nas, Notorious, Kendrick Lamar.

Fico, ti è piaciuto l'ultimo disco?
Non l'ho ancora ascoltato, ho sentito solo "i". Però mi ha detto un mio amico che è molto bello. Ah poi ci tengo a dire che mi piacciono molto Stokka e Madbuddy. Block Notes è un bellissimo album. Mi piace come suona, ma magari il genere dei testi no. Seguivo molto il rap italiano, ma da due o tre anni ho smesso.

Capisco bene.



Martina e Giulia, studentesse di grafica.

Tu Martina che ti ascolti di solito?
Martina: Musica cantautoriale italiana. De André, Gaber, Dalla, Mina, la Berté. Ho gusti un po' strani. Di musica straniera mi piace il folk, Ray LaMontagne, Damien Rice, poi non lo so. Anche Paolo Nutini mi piace molto, l'unico forse un po' più conosciuto.

E tu Giulia?
Giulia: Io invece sono un po' più normale . No, nel senso, ascolto un po' di tutto, ma in genere mi piace di più la musica alternativa e indie. Arctic Monkeys, quel genere lì.

A che concerti sei andata ultimamente?
Martina: Siamo andate a vedere Ghemon insieme.
Giulia: Vero, lui mi piace molto, Mecna non più, per dire. Poi sono andata agli Alt-J, ma loro fanno musica un po' più alternativa magari.
Martina: Ah, a me piace anche Jovanotti, lo vado a vedere dal vivo. E pure i Mumford and Sons.

Segui Sonia su Twitter—@acideyes

Segui Noisey su Facebook e Twitter.

Altro su Noisey:

Cosa ascoltano davvero gli studenti del DAMS?

Cosa ascoltano davvero gli studenti della Bocconi?

Che musica ascoltano le persone che mi matchano su Tinder?

Tagged:
Music
Noisey
IED
Design
Noisey Blog
arte
milano
jovanotti
creatività
grafica
colori
vita