FYI.

This story is over 5 years old.

Dopo 15 anni, c'è gente ancora in fissa con i videogiochi di wrestling

WWF No Mercy, per esempio, vanta ancora oggi un seguito devoto.
11.3.16

Questo giovedì, 2K ha messo in commercio la versione per PC di WWE 2K16, l'ultimo titolo di un filone che ha le sue origini in WWF SmackDown, per la PlayStation originale. Mentre i titoli dal budget stellare di SmackDown vanno e vengono, WWF No Mercy, pubblicato a novembre 2000—ultimo periodo di gloria del Nintendo 64—è diventato una leggenda tra i fan del wrestling e vanta ancora comunità accanite su Facebook, Reddit e YouTube.

Pubblicità

Come mai questo titolo decisamente vecchia scuola riscuote ancora tanto successo a distanza di anni, e chi sono le persone che continuano a giocarci? Dopo tutto, a differenza dei giochi WWE che spuntano fuori ogni anno, No Mercy non ha nessuna delle caratteristiche dei giochi tripla A di oggi: non si può giocare in multiplayer, le grafiche sono—a voler essere buoni—un disastro, e non conta su pubblicità con Arnold Schwarzenegger per promuovere la propria esistenza ai milioni di fan che guardano Monday Night Raw.

È solo una questione di nostalgia, o AKI era riuscita davvero a creare su N64 il gioco di wresling perfetto?

"Non troverete mai una classifica dei migliori giochi di wrestling senza No Mercy o uno dei suoi predecessori ai vertici," ha detto homer62 (Dan, di nome proprio), moderatore di /r/N64WrestlingGames. Dan ha creato il subreddit meno di un anno fa, per offrire un luogo di ritrovo dove i fan potessero parlare di No Mercy e dei suoi antenati, tipo WCW Revenge e Virtual Pro Wrestlying 64. "Quando si parla di cosa renda davvero valido un gioco, uno degli argomenti più comuni è che deve essere facile da imparare, ma difficile da padroneggiare alla perfezione. Questi titoli sono così."

Il gameplay di No Mercy è facile da spiegare: I giocatori scelgono tra oltre 100 wrestler—The Rock, Stone Cold steve Austine, Triple H e via dicendo—e affrontano sul ring fino a tre avversari contemporaneamente. Anziché usare una barra della vita come nei giochi tradizionali di combattimento, i giocatori di No Mercy guadagnano momentum (chiamato "Attitude") man mano che combinano colpi base e slam totali. Chi riesce a guadagnare abbastanza momentum può compiere una mossa plateale e letale che schianta a terra l'avversario.

Pubblicità

Per quanto la cosa possa sembrare confusa a chi non è particolarmente abituato ai videogiochi o al wrestling, uno dei punti di forza di No Mercy è la sua accessibilità: dato che non ci sono combinazioni di pulsanti difficili da ricordare, anche un giocatore inesperto può prendere il controller ed essere immediatamente all'altezza dalla CPU o dei suoi amici. Pensata alla differenza che c'è rispetto a giochi come WWF WarZone (1998) o WWWF Attitude (1999), in cui è necessario imparare rigidamente a memoria improbabili combinazioni di tasti per mettere a punto qualsiasi mossa, da un hip toss a un hurricanrana.

Allo stesso tempo, No Mercy offre una profondità che, a detta dei fan, non è ancora stata raggiunta da altri giochi 2K. Questa profondità è meglio esemplificata dall'opzione per creare un wrestler (CAW), che i fan usano regolarmente appena si unisicono al circo itinerante di Vince McMahon. Con questa modalità CAW, i fan possono mescolare centinaia se non migliaia di mosse, battute e costumi per creare il loro wrestler ideale.

Grazie alla ascesa degli emulatori (che permettono ai giocatori di riprendere in mano i vecchi giochi per N64 usando uno smartphon o un portatile), i fan possono facilmente modificare No Mercy per includere nomi e arene diverse.

"Ci sono tantissime mod [per il gioco]" ha detto lo YouTuber sebaaxvy, alludendo alle mod promozionali tipo Ring of Honor e Lucha Undergound, e a quelle che fanno riferimento alle epoche sportive, tipo Attitute Era (che si estende dalla fine degli anni Novanta ai primi 2000) e Ruthless Aggression (che arriva fino al 2008 circa). Queste mod sostituisco i nomi datati di No Mercy con quelli di wrestler più recenti come John Cena e Randy Orton. Una mod pubblicata questo mese, chiamata No Mercy 2k16 + NXT, sfrutta la popolarità di NXT, un sotto-brand di WWE lanciato di recente, che comprende wrestler come Finn Balor e Shinsuke Nakamura, che prima erano noti solo ai fan più accaniti, gli stessi che rimpiangono apertamente il wrestling di una volta (C'è anche un cappello per chi volesse dimostrare il proprio sostegno alla causa).

"Parte del problema è che la fine degli anni Novanta è considerata dai più l'era d'oro del wrestling; immagino che la maggior parte delle persone che giocano a questi giochi abbiano tra i venti e i trent'anni e che si ricordino bene di quei tempi," ha detto BAWguy, altro moderatore di /r/N64WrestlingGames. "È difficile spiegare questa cosa, ma credo che la cosa più significativa sia che AKI fa i giochi per simulare lo 'sport' del wrestling e 2K per simulare lo 'spettacolo' del WWE."

Un paio di volte all'anno, mi prendo qualche ora per immergermi nel magico mondo degli emulatori e rispolvero i giochi per PlayStation, Super Nintendo e Nintendo 64 che mi hanno formato in gioventù. Dopo qualche partita a Super Mario World e Metal Gear Solid, però, non posso fare a meno di tornare a No Mercy e ripetere sempre lo stesso maledetto incontro: Triple H (io) contro The Rock. Perché proprio questo match, chiedete? Nel 2000, ero il fan più sfegatato di Triple H (mi piacevano e continuano a piacermi i brutti ceffi nel wrestling), e il suo avversario storico all'epoca era The Rock. Ma a differenza dei recenti giochi di 2K, che somigliano più a Street Fighter II, quando gioco a No Mercy sembra di fare lo storyboard di un film.

"Il momentum dettava chi era in controllo nei giochi su N64 e il ritmo conseguente catturava molto meglio la drammaticità relativa agli 'sport da spettacolo,' ha spiegato Dan di /r/N64WrestlingGames. "Avevo la sensazione di poter controllare il ritmo della storia del match ed è questa l'essenza vera del wrestling."