Pubblicità
politica

I peggiori deputati eletti nel nuovo Europarlamento

Tra estremisti di destra, anti-abortisti e complottisti, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

di Redazione VICE e Thomas Vorreyer
29 maggio 2019, 11:21am

Angelo Ciocca, Anne Widdecombe e Cristian Terheș.

Nell'Unione Europea sono 427 milioni le persone con diritto al voto—e, per la prima volta in decenni, più della metà di loro ha sfruttato questo privilegio. Tra risultati interessanti per i Verdi, la fine dell'egemonia di Partito Popolare Europeo (centrodestra) e del Partito Socialista Europeo e il consolidamento (senza sfondamento) delle forze di estrema destra, il nuovo Europarlamento sarà sicuramente più frammentato dei precedenti.

Per farci un'idea più precisa su uno di questi punti—l'aumento di consenso per i partiti di estrema destra—abbiamo chiesto alle redazioni di VICE in Europa di parlarci dei candidati 'peggiori'.

GERMANIA - Maximilian Krah, Alternative für Deutschland

1559059330548-max
Foto via imago images/HärtelPRESS.

Chi è?
Maximilian Krah e la sua retorica sono una delle ragioni per cui i servizi di intelligence tedeschi stanno indagando sulla possibilità di mettere il suo partito — Alternative für Deutschland (AfD) — sotto sorveglianza.

In cosa crede?
L'avvocato, 42 anni, ha spesso descritto le attuali politiche sull'immigrazione in Europa come "Umvolkung"—un termine dell'ideologia nazista che si riferisce al processo di "assimilazione" e impoverimento della cultura tedesca. Krah ha anche denunciato l'esistenza di un sistema di "abuso sessuale collettivo delle ragazze europee" causato da ciò che lui definisce la "conquista orientale". Durante la campagna elettorale si è complimentato col pubblico presente a un raduno in Sassonia—la sua regione—per essere "tutti tedeschi, sassoni e bianchi."

Quanto ha preso alle elezioni?
Per quanto l'AfD abbia raggiunto solo il 16 percento a livello nazionale, ha superato il partito Conservatore come partito numero uno a destra. E Krah è uno delle figure più influenti e meglio connesse.


A proposito, guarda il nostro documentario dal congresso delle famiglie di Verona:


Cosa farà ora?
A marzo di quest'anno Maximilian Krah si è presentato a una conferenza indetta dal Congresso Mondiale dele Famiglie, un'organizzazione di fondamentalisti cristiani che si oppongono ai diritti LGBTQ e delle donne. Gira una foto di Krah con Matteo Salvini. Di ambizioni ne ha tante.
– Thomas Vorreyer, VICE Germania

REGNO UNITO - Anne Widdecombe, Brexit Party

1559043336145-anne
Ann Widdecombe (Foto di Colin McPherson/Alamy Stock Photo).

Chi è?
Widdecombe è una ex parlamentare del partito conservatore, famosa per essere a favore della pena di morte.

In cosa crede?
È anche anti-abortista. Non crede nel cambiamento climatico, ha fatto muro contro qualsiasi legge per i diritti gay, compreso votare contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Come è stata eletta?
Widdecombe ha vinto uno dei tre seggi per gli europarlamentari del Sud-Ovest dell'Inghilterra.

Quanti voti ha preso il suo partito?
Tanti: il Brexit Party ha preso il 36,7 percento.

Cosa farà ora?
Considerata la sua storia, possiamo aspettarci altre battaglie contro diritti civili e tanto negazionismo climatico. Ma la cosa a cui tiene di più è la Brexit.
— Sirin Kale, VICE UK

SPAGNA - Jorge Buixadé, VOX

Chi è?
Buxadé è una delle figure di spicco del partito spagnolo di estrema destra Vox.

In cosa crede?
Come molti altri suoi colleghi, la sua proposta politica è fatta di protezionismo economico, politiche reazionarie, il rafforzamento della sovranità nazionale e la chiusura dei confini. È diventato noto al pubblico internazionale quando, durante un comizio elettorale, ha detto che le femministe sono “brutte.” Più precisamente, le ha paragonate alle sorellastre e alla matrigna di Cenerentola.

Come è stato eletto?
Buxadé ha fatto parte dell’Avvocatura di Stato tra il 1999 e il 2003, alla Corte Suprema della Catalogna. È stato anche un candidato del partito fascista Falange, e ha lavorato come consulente politico per il Partito Popolare (destra).
— Alba Carreres, VICE Spagna

ROMANIA - Cristian Terheș, Partito Social Democratico

1559043925222-chris-terhes
Foto via Cristian Terhes/Facebook.

Chi è ?
Chris Terheș è un membro della chiesa greco-cattolica rumena che viene dall'America, buttatosi poi in politica e entrato nel partito Social-Democratico.

In cosa crede?
Quattro o cinque anni fa protestava contro la corruzione e il partito Social-Democratico—che a dispetto del nome è in realtà parecchio conservatore. Poi Terheș si è avvicinato sempre di più alle loro idee, ha dichiarato la lotta alla corruzione una cosa stalinista e ha espresso preoccupazione per i politici finiti in carcere, a suo avviso martiri. È omofobo e ha sostenuto il referendum per rendere illegale il matrimonio gay. Quando questo è fallito, ha detto: "L'agenda omosessuale diventerà ancora più forte e la società rumena non ha gli anticorpi per combatterla."

Come è stato eletto?
Ha semplicemente ripetuto quello che dicevano Liviu Dragnea e altri leader del partito—teorie cospirazioniste comprese— e ha fatto molte ospitate in TV.

Quanti voti ha preso?
Tanti, per un tizio con zero esperienza. Sfortunatamente per lui, il suo partito ha perso contro il partito Liberale e il leader dei socialdemocratici è stato condannato a tre anni e sei mesi di galera per corruzione.

Cosa dobbiamo aspettarci da lui?
Cinque anni dove fa la bella vita del parlamentare europeo e cinque anni in cui diffonderà ulteriori stronzate omofobiche e cospirazioniste.
– Razvan Filip, VICE Romania

GRECIA - Kyriakos Velopoulos, Soluzione Greca

1559044121371-velopoulos1
Photo courtesy of Kyriakos Velopoulos's official website.

Chi è?
Velopoulos è un ex presentatore televisivo diventato famoso sostenendo di aver venduto "lettere scritte a mano da Gesù."

In cosa crede?
In Putin, notizie false, teorie cospirazioniste e U.F.O. A cui si aggiunge l’uso della retorica anti-immigrazione.

Come è stato eletto?
Ha usato le sue infinite apparizioni televisive—vendendo merce dalla dubbia utilità come creme miracolose.

Cosa farà ora?
Continuerà a vendere lettere scritte da Gesù in persona, probabilmente. E aiuterà il suo partito a ottenere un paio di poltrone alle elezioni greche.
– Despina Trivolis, VICE Grecia

BELGIO - Gerolf Annemans, Vlaams Belang

1559044959783-geolf
Gerolf Annemans (destra). Foto via Gerolf Annemans/Facebook.

Chi è?
Annemans è un membro di spicco del Vlaams Belang, il partito fiammingo di estrema destra del Belgio.

In cosa crede?
Vuole combattere l’immigrazione e vorrebbe che le Fiandre diventassero uno Stato indipendente, separato dalla Vallonia. Anneman e il suo partito pensano che l’Unione Europea sia diventata una sorta di “superstato” che ha a cuore solo le problematiche legate alla criminalità internazionale e l’immigrazione clandestina. Pertanto, desiderano che ogni stato europeo si occupi di controllare nuovamente i propri confini.

Quanto ha preso il suo partito?
12,05 percento, aumentando del 7,8 percento i voti presi dalle ultime elezioni. È l'aumento più significativo registrato da tutti i partiti.
– Souria Cheurfi, VICE Belgio

ITALIA - Angelo Ciocca, Lega

Chi è?
Originario di Pavia, Cioccia è conosciuto come il “Bulldog” della Lega e il “Brad Pitt della politica.”

In cosa crede?
È molto attivo sui social media, ed è noto per le sue “provocazioni” contro la “burocrazia di Bruxelles” e i migranti. Nel febbraio del 2018, ad esempio, ha protestato contro l’abolizione dell’ora legale esibendo un enorme orologio nel parlamento europeo. E nell’ottobre del 2018, durante una conferenza stampa, ha calpestato con una scarpa “rigorosamente italiana” la lettera in cui il commissario Pierre Moscovici bocciava la manovra economica del governo gialloverde.

Lo stesso commissario non l’ha presa bene, definendo “grottesca” la mossa di Ciocca e scrivendo su Twitter che “all'inizio si sorride e si banalizza perché è ridicolo, poi ci si abitua ad una sorda violenza simbolica e un giorno ci si risveglia con il fascismo. Restiamo vigili. La democrazia è un tesoro fragile.”

Cosa farà ora?
Sui social, dove usa l'emoji 💪🏻 in maniera compulsiva, ha già promesso "basta Euroburocrati" e annunciato che "INSIEME non ci faremo calpestare." Per il resto, aspettiamoci altre azioni spettacolari con capi d'abbigliamento, striscioni e oggetti.
– Leonardo Bianchi, VICE Italia