Facebook

Come mettere tutte le bandiere che vuoi sulla tua foto profilo di Facebook

Ora gli utenti di Facebook possono essere solidali con tutti i paesi colpiti dall’ISIS.
20 novembre 2015, 12:39pm

Immagine per gentile concessione degli artisti

Ormai li avrete visti su Facebook e sugli altri social media: i tool che permettono agli utenti di sovrapporre le bandiere degli stati alla propria foto profilo. Quando Tom Galle, Moises Sanabria (Art404) e Slava Balasanov (4Real) hanno visto che la bandiera francese era l’unica opzione per esprimere solidarietà dopo gli attentati di Parigi, hanno trovato la cosa problematica. Così hanno creato uno strumento, All Flags Profile Photo Converter, che permette agli utenti di sovrapporre le bandiere di tutti gli stati colpiti dall’ISIS sulla propria immagine profilo. È facile come caricare un’immagine.

Galle ha detto a The Creators Project che l’immagine della bandiera francese poteva essere vista come una campagna di marketing a favore di una visione “positiva” di un’azienda—Facebook, in questo caso—dotata di saldi principi. Crede che Facebook offra questo strumento alle persone nel momento di maggiore vulnerabilità emotiva, “sfruttando ogni immagine profilo con la bandiera francese come piccola pubblicità per Facebook come società.”

“Un altro problema è che sono oltre 20 i paesi regolarmente colpiti dall’ISIS, e per nessuno di questi è stato fatto uno strumento per le condoglianze, o per segnalare il proprio stato di salute,” aggiunge Galle. “Se sono tanto ‘buoni’ come dicono, perché si sono dimenticati di tutti questi paesi? Tra le altre ragioni, magari è perché ci sono meno opportunità di marketing là. Immagino che neanche la Coca-Cola intraprenda grandi campagne di marketing in quei paesi. In terzo luogo, in tempi in cui sembra esserci un disperato bisogno di unità, umanità e solidarietà, è davvero la bandiera di un solo paese il simbolo migliore per un messaggio universale?”

Immagine per gentile concessione degli artisti

E se alcuni trovassero uno strumento come questo tanto offensivo quanto scegliere la bandiera di un paese vittima rispetto a quella di un altro? Galle non crede che sia questo il caso, e non è di certo questa l’intenzione sua e degli artisti con cui ha lavorato. Galle ripete che non stanno cercando di giudicare gli utenti che hanno usato il tool di Facebook. Il punto è invece criticare Facebook.

La lista dei paesi attualmente vittime del terrorismo conta Siria, Iraq, Turchia, Libano, Pakistan, Yemen, Nigeria, Cameroon, Bahrain, Russia, Francia, Egitto, Algeria, Afghanistan, Libia, Chad e Kenya. Dato che non sono esperti di terrorismo internazionale, i tre artisti incoraggiano le persone ad aiutarli ad aggiornare il sito per includere qualsiasi nazione manchi all’appello.

Andate qui per provare All Flags Photo Converter.