Pubblicità
Music by VICE

Questa intervista a Marracash su TRL del 2009 è pura nostalgia

Abbiamo scovato un’intervista dimenticata di Marra, ed è da brividi rendersi conto che già 11 anni fa soffriva i social media e il successo.

di Redazione
06 febbraio 2020, 4:11pm

Screenshot via YouTube

TRL, su MTV, è stato un programma protagonista di quell'epoca d'oro dove la televisione si trovava a mediare tra musica e ascoltatori. Nel suo studio di Milano sono successi una moltitudine di episodi surreali e indimenticabili, da Dave Grohl che dice ai Gemelli DiVersi che fanno schifo a quella volta che Alessandro Cattelan ha annusato il collo di Beyoncé.

Nel 2009 TRL è però ormai al tramonto: chiuderà infatti proprio l'anno successivo. Tuttavia un eroe, con tutta evidenza innamorato come noi del programma, ha caricato su YouTube dieci minuti di intervista a Marracash condotti da Carlo Pastore. Marra è giovane, carico e spavaldo. Non ha nemmeno trent'anni ed è reduce dal successo di "Badabum Cha Cha" e del primo disco solista.

Un eroe ha caricato su YouTube dieci minuti di intervista a Marracash condotti da Carlo Pastore.

Passano pochi secondi dall'entrata di Marra e Pastore si definisce vestito da "sfigato e nerd", mentre il musicista della Barona pensa bene di uscirsene con un "Oggi so che non c'è Elena [Santarelli, l'altra conduttrice, ndr], è una puntata un po' gay". Altri tempi.

Pastore rincara la dose: "La puntata, lo sappiamo, è gaia, tutti felici. Allora vediamoci un po' di roba dura", dice, presentando il video di "Tutto questo", un concentrato tamarro di deserto e kasbah. "Ci hanno chiamato come Dogo Gang a suonare ad Agadir in Marocco. Già che eravamo lì abbiamo portato Fabrizio Conte, regista di 'Non Confondermi' e abbiamo provato a girare. Non avevamo permessi o niente. Alla fine è venuta una figata", dice Marra.

C'è anche spazio per un momento in cui Marra si descrive "un po' poligamo" dopo che Pastore lo definisce "un sex symbol", per due parole su Roccia Music II, per un "Dogo Gang Forever". In chiusura, possiamo persino provare la dovuta nostalgia per la chiusura di Myspace e scoprire che l'insofferenza di Marra per i social è sempre rimasta uguale, "Io sono in sbattimento con internet da sempre. Lo soffro". E che Marra non andrebbe mai a Sanremo, ma al Festivalbar sì. Il video integrale è qua sopra.

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.

Tagged:
MTV
Noisey
trl
rap italiano
marracash
televisione