Pubblicità
Munchies

Una donna muore e 29 ospiti si sentono male dopo aver mangiato in un ristorante stellato

Il ristorante RiFF di Valencia, in Spagna, è sotto indagini per avvelenamento, la causa potrebbe essere i funghi spungnole crude di una portata.

di Jelisa Castrodale
25 febbraio 2019, 12:42pm

Foto: Getty Images

Lo scorso sabato, María Jesús Fernández Calvo, suo marito e il figlio dodicenne hanno pranzato al RiFF, un ristorante stellato a Valencia, in Spagna. I tre hanno ordinato il menu degustazione, che includeva un piatto con morchella, chiamati anche funghi spugnole. La sera stessa, tutti e tre hanno avuto diarrea e vomito. Domenica mattina, María Jesús, 46 anni, è morta.

Giovedì mattina, Las Provincias ha scritto che almeno altri 29 clienti del RiFF si sono sentiti male. Il Ministero della Salute spagnolo ha aperto un'inchiesta sulle cause di queste epidemia, e gli ispettori sanitari hanno raccolto campioni di alimenti e ingredienti che facevano parte del menu degustazione del ristorante; sono poi stati inviati all'Istituto Nazionale di Tossicologia e Scienze Forensi di Madrid per ulteriori analisi.

"Sarebbe irresponsabile stabilire l'origine e la causa [fino a quando l'analisi non sarà completa]", ha dichiarato ai giornali l'ufficiale della sanità regionale Ana Barceló. "Non sappiamo se la morte ha una relazione diretta con i ristorante. Dobbiamo essere cauti e aspettare che i test finiscano ". Ha aggiunto che fino a quando non sanno se la causa sia stato il cibo crudo o un alto ingrediente, "non possiamo generare allarme tra fornitori e altri ristoranti ".

Lunedì, quando gli ispettori hanno visitato il ristorante, non hanno individuato nessuna evidenza che confermasse il sospetto avvelenamento da cibo, che è in parte il motivo per cui il RIFF rimarrà chiuso fino a nuovo avviso. "Indipendentemente dal motivo che potrebbe aver causato questa situazione, voglio esprimere il mio profondo rammarico per quello che è successo, sperando che presto tutti questi fatti possano essere chiariti", ha detto il proprietario e capo chef Bernd Knöller in una dichiarazione rilasciata a The Independent. "Ho deciso che il ristorante rimarrà chiuso fino a quando le cause di ciò che è successo non sono state stabilite e l'attività può essere ripresa con tutte le garanzie per staff e clienti."

Gerardo Gómez e sua moglie Marialejandra Portal, lo scorso fine settimana, hanno visitato Valencia e pranzato al RiFF. Hanno detto a Las Provincias che si sono sentiti male meno di un'ora dopo aver pagato il conto. "Non abbiamo notato nulla di strano o sbagliato in nessuno dei piatti. Ma dopo quaranta minuti aver lasciato il ristorante abbiamo iniziato a sentire la nausea ", ha detto Gómez. "Abbiamo vomitato tre o quattro volte ciascuno e siamo anche andati in bagno un paio di volte, ma dopo tre ore ci stavamo già riprendendo."

I clienti hanno anche riferito che non avrebbero avuto alcun problema a mangiare di nuovo al ristorante, anche se hanno aggiunto che "saremo più a nostro agio quando sapremo l'esito delle indagini".

Sebbene Barceló non abbia ancora confermato se siano state sì o no le spugnole la causa dell'avvelenamento - e della morte di María Jesús -, sono proprio i funghi ad essere al centro delle indagini. Nella sua sezione sugli avvelenamenti da funghi, la società di micologia del Nord America avverte che le spugnole possono causare disturbi se mangiate crude o non completamente cotte.

Sfortunatamente ci sono alcune spugnole che possono causare più di un semplice disturbo. Questi funghi contengono una tossina e una sostanza irritante gastrointestinale chiamata giromitrina, che può causare mal di testa, diarrea e dolore addominale, e in rari casi può portare a convulsioni, coma o morte.

Bernd Knöller ha aperto RiFF nel settembre 2001 e ha ricevuto una stella Michelin otto anni dopo. Ha anche guadagnato due Repsol Sun (su tre possibili) dall'Associazione degli amici della Royal Academy of Gastronomy spagnola e dalla Good Food Guild. "Il proprietario-chef, che nonostante sia tedesco si considera valencianano, propone una cucina innovativa", hanno scritto del ristorante gli ispettori della guida Michelin. "Il menu si basa su prodotti locali di alta qualità, stagionali, creando combinazioni culinarie di successo e interessanti."

Questo articolo è apparso originariamente on Munchies US.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanali.