FYI.

This story is over 5 years old.

News

Questa potrebbe essere la foto più pericolosa - e preziosa - del Giappone

Cosa ci fa il vice presidente del Comitato Olimpico in compagnia di un membro della criminalità organizzata giapponese? Tutti se lo sono chiesti, e tanti hanno anche una risposta.
21.11.14

​Questo post è tratto da VICE News. Hidetoshi Tanaka (a sinistra) con Shinobu Tsukasa, leader della Yamaguchi-gumi, nel 2005

In Giappone, questa immagine potrebbe valere più di un miliardo di dollari, o per lo meno un grave pestaggio da parte di criminali armati di mazze da baseball.

A settembre, il giornale scandalistico di destra  Keiten Shimbun è entrato in possesso di questa foto di Hidetoshi Tanaka (a sinistra), membro del consiglio della Nihon University e vice presidente del Comitato Olimpico giapponese, seduto accanto a Shinobu Tsukasa, il capo della principale organizzazione criminale giapponese, la Yamaguchi-gumi. (Notare la sua mano sinistra).

Pubblicità

La foto, che secondo la polizia risalirebbe all'inizio del 2005, è stata inviata in forma anonima a diversi quotidiani tra cui lo stesso Keiten Shimbun; insieme alla foto, una rivista ha ricevuto la seguente nota: "Sono un dipendente dell'università, e qui molti sono in conflitto con il direttore Tanaka. Sei o otto anni fa, quando Tanaka è stato eletto direttore del consiglio, è andato in un night club di Nagoya per celebrare la promozione e insieme a lui c'erano il capo della Yamaguchi-Gumi e molti altri 'membri' dell'organizzazione… Per anni, Tanaka ci ha mostrato queste foto con lo scopo di farci stare zitti. Vi preghiamo di indagare."

Il termine Yakuza indica i 21 gruppi della criminalità organizzata attivi in Giappone. Complessivamente ne farebbero parte circa 60.000 membri, che militano in queste entità semi-legali con tanto di uffici, biglietti da visita e persino riviste dedicate ai fan. I ricavi della Yakuza derivano principalmente da racket, strozzinaggio, frode, estorsione, manipolazione del mercato azionario e appalti nell'edilizia.

Secondo la polizia, un giornalista di Keiten Shimbun si sarebbe rivolto all'università per chiarimenti sulla foto e il rapporto tra Tanaka e la Yamaguchi-Gumi. Nella notte del 30 settembre, mentre stava tornando in redazione, il giornalista è stato poi aggredito da due uomini armati di mazze da baseball e colpito ripetutamente in una parte ben precisa del corpo. Una fonte della polizia ha dichiarato di non poter specificare la zona del corpo lesionata, "perché è qualcosa che soltanto l'aggressore potrebbe sapere, e stiamo cercando di filtrare eventuali false confessioni."

Pubblicità

Il giorno dopo l'aggressione, quasi tutti i principali organi di stampa giapponesi hanno ricevuto telefonate di minaccia che vietavano la pubblicazione della foto. Come ha spiegato l'editore di una rivista che ha parlato con VICE News in forma anonima, il messaggio era chiaro: "Abbiamo attaccato Keiten Shimbun. Se pensate di pubblicare la foto di quei due insieme, avrete la stessa sorte."

Più di un mese dopo, nessuno aveva ancora pubblicato la foto. (VICE News è il primo organo di informazione ad averlo fatto.) A fine ottobre, però, Keiten Shimbun ha pubblicato un'altra foto di Tanaka. In quella foto (qui sotto), scattata nel 2004, Tanaka appare con un altro membro della Yamaguchi-gumi. L'uomo è Iwao Yamamoto, un tempo molto vicino a Tsukasa. Yamamoto si è suicidato di fronte alla tomba del suo predecessore a dicembre del 2010.

Tanaka (a destra) con il membro della Yamaguchi-gumi Iwao Yamamoto nel 2004.

"La possibilità che (Tanaka) intrattenga ancora rapporti con membri della  Yamaguchi-gumi è oggetto d'indagine," ha dichiarato un responsabile di polizia. "Stando alla normativa sul controllo del crimine organizzato in vigore a Tokyo, questi rapporti sarebbero illegali."

Tanaka non è nuovo a legami col mondo della criminalità. Un'altra foto risalente al 1998 (in basso) lo ritrae a una festa per la promozione del boss Hareaki Fukuda a presidente della gang Sumiyoshi-kai, rivale della Yamaguchi-Gumi. Tanaka si sarebbe recato alla festa per congratularsi con Fukuda, mentre fonti interne alla Sumiyoshi-kai dicono che, intorno al 2003, Tanaka avrebbe cominciato ad avvicinarsi alla Yamaguchi-gumi.

Pubblicità

Fukuda e Tsukasa sono entrambi ben noti alle forze dell'ordine statunitensi. Un investigatore di un'agenzia federale ha spiegato a VICE News che "nel 2012, gli Stati Uniti hanno applicato delle sanzioni economiche nei confronti di questi due gruppi, proibendo ai cittadini statunitensi di associarsi con questi o con i loro dirigenti. Queste foto potrebbero sollevare dubbi circa la serietà con cui il Giappone si sta impegnando nella lotta contro la criminalità transcontinentale."

Il comitato olimpico giapponese, tuttavia, non sembra condividere queste preoccupazioni. Ha infatti tutto l'interesse che giochi si svolgano senza intoppi. E sarebbe anche a conoscenza di informazioni riservate sui lavori preparatori; informazioni molto utili a vincere appalti altamente lucrativi. Contattato, il comitato olimpico giapponese non ha risposto alle domande rivoltegli.

Oltre a ricoprire il ruolo di vice presidente del Comitato Olimpico giapponese, Tanaka è anche il direttore della più grande università privata del Giappone, la Nihon University, e presidente dell'Associazione Internazionale di Sumo; la polizia pensa che Tanaka abbia conosciuto Tsukasa e altri membri della Yamaguchi-gumi proprio tramite i suoi agganci con il sumo. N el 2009 il mondo del  sumo era stato colpito da uno scandalo: molti lottatori scommettevano sulle partite di baseball con gli allibratori della Yamaguchi-gumi. Si sospettava anche che i lottatori truccassero gli incontri, ma le indagini della polizia non hanno dato risultati.

Pubblicità

Contattata da VICE News, la Nihon University ha risposto così attraverso un portavoce: "L'università ha ricevuto queste foto all'inizio di settembre, accompagnate da un messaggio di minacce, e ha presentato denuncia alla polizia per intimidazione. Il signor Tanaka non ricorda di aver incontrato quelle persone e considera le foto un falso." L'università non si è rivolta a istituzioni terze per le analisi forensi e non è in grado di spiegare come sarebbe potuta avvenire la falsificazione. A VICE News è stato detto che parlare con Tanaka era pressoché impossibile, anche se attraverso l'università l'uomo ha ammesso di aver casualmente incontrato Fukuda in passato. Nel 1990 Tanaka ha anche incontrato il consigliere della Yamaguchi-gumi Heo Young Joong, ma ha detto che non erano in rapporti stretti. L'incontro sarebbe avvenuto per usare l'influenza di Joong e fare del sumo uno sport olimpico ufficiale entro il 2008.

Rimane tuttavia da accertare chi abbia attaccato i giornalisti e minacciato i vari organi di stampa per evitare la pubblicazione delle foto. La polizia sta vagliando l'ipotesi che le foto siano state diffuse dalla Sumiyoshi-kai, che potrebbe aver messo in scena gli attacchi per far ricadere la responsabilità sulla Yamaguchi-gumi. Tutto ciò potrebbe infatti portare a un giro di vita sulle coperture della Yamaguchi-gumi nel settore edile, costringendo il gruppo a uscire dal racket olimpico. Così, a spartirsi i profitti sarebbero tutti gli altri gruppi della Yakuza.

Pubblicità

Al momento, si ritiene altamente improbabile che le aggressioni e le minacce siano avvenute per mano della Yamaguchi-gumi, che grazie all'influenza di Tsukasa in genere non ricorre a simili tattiche. Dopo la sua uscita di prigione, avvenuta nel 2011 in seguito alla condanna per possesso di armi, Tsukasa ha imposto l'applicazione del vecchio codice della Yamaguchi-gumi: non aggredire i civili, non commettere piccoli furti o rapine, e non spacciare droga. Detto questo, non tutti i membri dell'organizzazione condividono il pensiero di Tsukasa.

Tanaka (a sinistra) a una festa per la promozioe di Hareaki Fukuda, 1998.

Rimangono anche molti interrogativi sulla provenienza delle foto e sul perché siano venute a galla soltanto adesso. Secondo la rivista FACTA, l'Agenzia Regionale delle Entrate di Tokyo avrebbe messo sotto indagine la Nihon University per presunta evasione fiscale, e c'è la possibilità che le foto siano emerse proprio in questo contesto. La nota allegata potrebbe essere autentica, e la polizia sta cercando di determinare quando siano state scattate le foto, ma non le considera dei falsi.

Indipendentemente da ciò, le rivelazioni dei legami passati o presenti tra Tanaka e la yakuza potrebbero non tradursi in un'effettiva spinta a ripulire il comitato olimpico o le Olimpiadi in generale. Il nonno del primo ministro Shinzo Abe, Kishi Nobusuke—che in passato aveva ricoperto lo stesso incarico—era in rapporti di amicizia con la Yamaguchi-gumi, e nel 1971, aveva contribuito economicamente alla cauzione per liberare un membro della Yamaguchi-gumi accusato di omicidio. Nel 2012 è emersa una foto del 2008 che vede Abe in compagnia del membro della Yamaguchi-gumi, Ichuu Nagamoto, e il politico americano Mike Huchabee. Abe ha dichiarato di non conoscere Nagamoto, e sostiene di essere stato vittima di un photobombing.

Alla luce di questi fatti, è possibile che il coinvolgimento della yakuza nelle Olimpiadi non sia un problema perché l'amministrazione Abe non lo vede come tale—e lo stesso vale per il coinvolgimento della criminalità nel settore nucleare, dell'intrattenimento e dell'edilizia. A gennaio del 2013 il tribunale distrettuale di Tokyo ha reso noto che una delle principali imprese edili impegnate nei progetti olimpici aveva assunto membri della yakuza per intimidire alcuni funzionari durante i negoziati. La notizia non ha avuto nessuna conseguenza sulla capacità dell'impresa di avviare i lavori.

A partire da settembre, due membri del governo si sono dovuti dimettere dopo sospette irregolarità, e il ministro del commercio si è dovuto scusare per aver utilizzato fondi pubblici per fini personali. Per finire, Eriko Yamatani, l'attuale capo della commissione di pubblica sicurezza che sovrintende la polizia, ha collaborato con gruppi di estrema destra appoggiati dalla yakuza.

Mentre i lavori per le olimpiadi proseguono, non mancheranno le occasioni di tornare sulla questione. Ma le probabilità che i giornalisti chiedano dell'influenza della yakuza sono pari a quelle che vedono il sumo diventare sport olimpico ufficiale entro il 2020.

Segui Jake Adelstein su Twitter: @jakeadelstein