crimine

Hanno arrestato il turista spagnolo che tirava pugni a caso per Milano

Il modus operandi del 23enne era sempre lo stesso: fermava un passante a caso, gli chiedeva informazioni turistiche e poi iniziava a tirare pugni e inseguire la vittima in fuga.
28 luglio 2016, 1:28pm
Foto via pagina Facebook della Questura di Milano

È stato arrestato ieri sera il "turista picchiatore" che a Milano aggrediva i passanti dopo avergli chiesto indicazioni stradali.

Nicolas Lecumberri Orlando, studente e dj spagnolo di 23 anni, è stato fermato con l'accusa di lesioni aggravate con l'aggravante della premeditazione e dei futili motivi.

Sarebbe stato protagonista di almeno 10 aggressioni negli ultimi 15 giorni. In due casi le vittime sono finite in ospedali con un trauma cranico.

Il primo episodio si era verificato il 10 luglio nei pressi di Corso Buenos Aires, quando Orlando aveva scagliato un pugno a un 37enne.

Ieri pomeriggio, invece, la sua ultima violenza in Corso Lodi, dove ha chiesto a un ragazzo come raggiungere la Triennale prima di colpirlo in pieno volto. Subito dopo è scattato il fermo.

Il modus operandi del 23enne era sempre lo stesso: fermava un passante a caso, gli chiedeva informazioni turistiche e poi iniziava a tirare pugni e inseguire la vittima in fuga.

Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un "knockout game", 'gioco' violento nato negli Stati Uniti che consiste nell'aggredire persone ignare per strada.

Orlando, che vive a San Sebastian, si sarebbe esibito al Loollapaloosa di Corso Como.

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, Orlando non ha voluto spiegare il perché degli atti di violenza ed è stato portato nel carcere di San Vittore.


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook

Foto via pagina Facebook della Questura di Milano