GUERRA

Assad ha promesso che riconquisterà ogni singolo “metro di terreno siriano”

“Dopo cinque anni alcune persone non hanno ancora smesso di credere alle loro fantasie," ha detto Assad, che ha poi giurato che riprenderà “ogni area dai terroristi" e la “ricostruirà."
13.9.16
Bashar al-Assad a Parigi nel 2010. (Remy de la Mauviniere/AP)

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha promesso che il suo governo riconquisterà ogni metro di suolo attualmente in mano alle forze di opposizione.

L'annuncio è arrivato ieri in una delle rare apparizioni pubbliche di Assad, svoltasi durante una celebrazione religiosa in una moschea di Damasco.

"Dopo cinque anni alcune persone non hanno ancora smesso di credere alle loro fantasie," ha detto Assad, che ha poi giurato che riprenderà "ogni area dai terroristi" e la "ricostruirà."

Pubblicità

Assad ha più volte etichettato tutte le forze che combattono contro il suo regime come 'terroriste'.

Il discorso si è svolto a Daraya, un sobborgo di Damasco che fino a un mese era la roccaforte di un gruppo di opposizione che cercava di rovesciare il governo di Assad.

Intanto ieri notte è cominciato un cessate il fuoco di 48 ore, concordato tra Stati Uniti e Russia. Le forze del regime (sostenute dalla Russia) e quelle di opposizione (sostenute dagli Stati Uniti) non si attaccheranno tra loro, ma l'accordo non impedirà all'esercito di Assad di continuare a colpire lo Stato Islamico (IS).

Se lo stop alle ostilità dovesse protrarsi per una settimana, è possibile che USA e Russia avviino una serie di offensive congiunte contro gli obiettivi di IS e al Nusra, i gruppi considerati unanimemente come le forze più radicali operanti sul territorio.

L'accordo di cessate il fuoco permetterà anche a ONG e volontari, al momento bloccati dal conflitto, di portare aiuti agli abitanti Aleppo, sempre più in ginocchio a causa del prolungarsi dell'assedio che sta dando vita a una vera e propria catastrofe umanitaria.

C'è però chi non crede al periodo di pace temporanea. Come il dottor Farida, che lavora in un ospedale nella parte orientale della città: "Non credo al cessate il fuoco, è una grande bugia," ha detto al Telegraph. "Non credo che smetteranno di bombardarci—mia figlia voleva uscire e giocare con le amiche oggi, ma ho paura delle bombe, e gliel'ho impedito."


_Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook_

Segui Davide Mastracci su Twitter: @DavideMastracci