Pubblicità
Music by VICE

Lexachast è un trip digitale senza fine

Non è un disco. È più di un brano. Non è (solo) un sito internet. Il nuovo lavoro di Bill Kouligas e Amnesia Scanner porta ai confini dell'esperienza digitale.

di Francesco Birsa Alessandri
07 gennaio 2016, 11:01am

Cos'è Lexachast? Non ci sono ancora molte parole per definirlo, se non quella vaghissima di "lavoro multimediale", perché comprende una parte audio e una visuale, si svolge attraverso l'internet, e non è fruibile negli altri formati su cui convenzionalmente si svolge lo scambio di informazioni. Per ascoltarlo/vederlo dovete andare sul sito apposito e non schiodarvi da lì, perché dura quindici minuti e non c'è modo di metterlo in pausa o di scorrere avanti e indietro per il brano. Il pezzo scorre mentre un flusso trippeggiante di immagini sempre diverse si accavalla continuamente su sé stesso, costringendoci a creare connessioni randomiche e subliminali tra le informazioni che riceviamo.

Gli autori di questo spaesamento di percezione, programmato dal sono Bill Kouligas, boss-curatore di PAN che non faceva uscire musica sua dai tempi di Family Battle Snake, e il duo Amnesia Scanner, emerso (si fa per dire) lo scorso anno con lavori sulla confusione digitale simili a quelli di altri del giro PAN come M.E.S.H. o Aaron David Ross, ma se possibile ancora più intrisi di una meraviglia angosciante, un pieno di suoni che fa lo stesso effetto del vuoto più totale. Finora nessun loro lavoro è stato archiviabile frettolosamente come EP, mixtape o altro, molti loro brani sono per lo più frammenti sparsi su YouTube o radiodrammi post-cibernetici. Il loro sito ufficiale è a sua volta un'opera d'arte.

Questo nuovo con mr. Kouligas non è meno destabilizzante: un trip ai confini dello spazio informazionale, intrappolati in un generatore di informazioni massicce a caso. Ma l'enigma conduce molto più in là di qualsiasi dogma, di qualsiasi informazione completa, e la possibilità di contemplare e imparare de-comprendendo è un po' come ritornare al vero cuore dell'esperienza psichedelica. Il testo con cui il progetto viene presentato è a sua volta una formula esoterica che sa di cut up e generazione automatica. Contemplatelo pure, non c'è niente da capire:

"Tiles say decay spoil, walls now meant house. My interest thoughts screened and outweighed, removing Amnesia Scanner and Bill Kouligas. Evening society besides my musical inhabit. Elinor talked now for excuse or result. Increasingly sufficient, everything in admiration and unpleasing sex. Around him, uneasy, his use no longer man, a pulled nature. He over the hill, will lose.

Chapter too parties its letters cheerful, whatever disposed. My greatest mistake raptures, and now outweigh Lexachast. Discourse otherwise disposing it of strangers forfeited. The last answer opposes months with no esteem. Branched directly on an ecstatic. Put off, continue you denoting, returned juvenile. Replied demands charmed the viewing colonel to do so. Algorithms by Harm. Decisive inquietude, he advances insensible, continuing on unaffected at 15:38 2015"

Tagged:
Music
Noisey
Noisey Blog
bill kouligas
amnesia scanner
PAN Records
accelerazionismo
lexachast
pan