FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Quanta caffeina devi assumere prima che ti uccida?

La caffeina è la linfa vitale della nostra civiltà e una delle fondamenta della nostra produttività. Se ne si assume una dose eccessiva, però, gli effetti positivi svaniscono in fretta. Abbiamo contattato un'esperta per sapere quanta caffeina è troppa.
23.12.14

Nikoloz Jorjikashvili

La caffeina è la linfa vitale di una civiltà produttiva. Dietro ogni ponte, monumento e grattacielo, c'è una forza lavoro alimentata a caffeina. Se la società fosse Braccio di Ferro, la caffeina sarebbe i suoi spinaci. Ma, come tutte le cose buone della vita, se ne abusi, ti ucciderà.

Questo è il messaggio che la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha cercato di trasmettere la scorsa settimana, quando ha sconsigliato fortemente l'uso di caffeina in polvere. L'uso di tale prodotto è stato ufficialmente sconsigliato dopo che, quest'anno, due giovani di 18 e 24 anni sono morti di overdose di caffeina. Non sono stati nemmeno i primi a perdere la vita in questo modo; il mese scorso, in Scozia, una donna di 24 anni sarebbe morta dopo aver preso troppe pillole dimagranti alla caffeina, mentre qualche anno fa, in Inghilterra, un uomo di 23 anni sarebbe morto dopo aver aggiunto due cucchiai di caffeina in polvere in un energy drink durante una festa. Sempre in Inghilterra, lo scorso maggio, un altro uomo sarebbe morto dopo essersi mangiato una scatola di mentine energetiche alla caffeina.

Pubblicità

Ma quanta caffeina devi assumere per morire di overdose? La FDA afferma che ne si possono consumare senza problemi circa 400 milligrammi (più o meno, l'equivalente di quattro tazze grandi di caffè al giorno) al giorno, ma è molto improbabile che consumandone un po' di più si muoia. Secondo uno studio del 2005 che ha indagato su due decessi collegati all'ingestione di dosi eccessive di caffeina, afferma che, per andare in overdose, sia necessario assumere circa cinque grammi di caffeina—più di dieci volte la cifra stimata dalla FDA. Secondo altre fonti, la dose mortale sarebbe di una decina di grammi, più o meno l'equivalente di 50 Red Bull. Eppure, nel 2011, una ragazza è morta per intossicazione da caffeina dopo aver bevuto appena due lattine di Monster—contenenti solo 480 milligrammi di caffeina.

Quindi, esistono un sacco di stime diverse tra loro. Per sgombrare il campo da ogni equivoco ho contattato la dottoressa Patricia Broderick che, oltre ad aver ottenuto molti altri successi in campo medico, è la caporedattrice del Journal of Caffeine Research. La nostra conversazione è cominciata con qualche difficoltà ("Se si può morire di overdose di caffeina? No, la caffeina non può uccidere," è stata la primissima cosa che mi ha detto) ma, alla fine, mi ha spiegato una cosa molto interessante: non possiamo sapere davvero la quantità di caffeina che può essere mortale, perché il livello di tolleranza alla caffeina è molto soggettivo. "Le donne sono molto più sensibili alla caffeina rispetto agli uomini," mi ha detto la dottoressa Broderick, aggiungendo inoltre che i giovani hanno una tolleranza minore rispetto agli adulti.

Pubblicità

Ho trovato le stesse conclusioni espresse in una ricerca molto vecchia sui "fattori che influenzano la tossicità della caffeina." Lo studio—che in realtà non è altro che una revisione di ricerche precedenti—sottolinea come la caffeina abbia effetti diversi sulle persone a seconda dell'età, del sesso, della massa corporea, del livello di tolleranza, di alcuni disturbi di cui la persona può soffrire e dei farmaci che essa assume. La caffeina è più tossica se assunta per via endovenosa, ma può essere mortale anche se consumata per via "orale, rettale e sottocutanea." La dose letale dipende dal modo in cui la sia assume, ma sembra di circa 200 milligrammi per chilo—un po' di più se la si assume per via rettale, un po' meno se iniettata. (Se non avete voglia di leggere tutto lo studio del 1967, qui c'è un comodo metodo per calcolare la vostra dose letale).

E qui arriviamo a quello che la FDA ha scritto nella sua dichiarazione sulla pericolosità della caffeina in polvere: è pericolosa perché "un singolo cucchiaino di polvere equivale a circa 25 tazze di caffè." Ma, come mi ha ricordato la dottoressa Broderick, "Il caffè sta alla caffeina come un quadrato sta a un rettangolo"—ossia, sono proprio due cose diverse. Bere 25 tazze di caffè è una follia, ma non ha comunque lo stesso effetto di sniffare o ingoiare caffeina in polvere. In parte perché la sostanza in sé è diversa (una ricerca della dottoressa Broderick afferma che il caffè e il tè attenuano l'assorbimento della caffeina), in parte perché è diverso il metodo di assunzione. Pensate alla differenza che passa tra il calarsi una pastiglia e lo schiacciarla e sniffarla. Lo stesso vale per la caffeina: è molto più probabile finire in overdose se si sniffa caffeina in polvere.

Dato che la dose di caffeina necessaria per morire è molto alta, potreste pensare che i casi di overdose siano piuttosto rari. A sorpresa, non è così. L'American Association of Poison Control Centers riceve ogni anno migliaia di chiamate da parte di persone preoccupate che il loro cuore sia sul punto di scoppiare perché hanno assunto troppa caffeina. Lo scorso anno, considerando solo la caffeina assunta tramite il consumo di energy drink, hanno ricevuto 3.033 chiamate di questo tipo, di cui 1.835 provenivano da persone con meno di 18 anni. Ovviamente, nessuna di quelle persone stava davvero per andare in overdose da caffeina—ne erano solo convinte. E molte di quelle telefonate provenivano da persone che erano sotto l'effetto anche di altre sostanze—alcol, eccitanti o narcotici—per cui in molti casi ad essere direttamente responsabile del loro stato non era nemmeno la caffeina. Nonostante questo, a pensarci è comunque una cosa pazzesca.

Ma la cosa ancora più pazzesca è che farsi di caffeina non è nemmeno piacevole. (L'abbiamo dimostrato quest'anno, quando uno dei nostri autori ha provato a fumare del caffè, una cosa che sconsigliamo decisamente). In piccole dosi, la caffeina stimola il rilascio di dopamina, che vi fa sentire bene. Ma se ne prendete troppa, il benessere scompare, facendovi sentire nervosi, ansiosi e facendovi addirittura stare male fisicamente. Prendere troppa caffeina vi renderà inoltre irritabili, stanchi e potrebbe causarvi forti mal di testa. Per cui non c'è alcun motivo sensato per decidere di oltrepassare la soglia dei 200 milligrammi per chilo, per decidere di iniettarsi della caffeina in endovena o di sniffare una striscia di caffeina in polvere. Non vi farà "sballare"—anzi, potrebbe farvi sentire come se il vostro cuore vi stesse per esplodere nel petto.

Segui Arielle Pardes su Twitter: @pardesoteric.